Di Annalisa Coccia

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La sala del Concordia si riempie per “Bukurosh, mio nipote”. La nuova stagione teatrale, inaugurata giovedì 8 novembre, inizia con una commedia di Gianni Boccaccini.

Concordia gremito per il primo spettacolo della nuova stagione

Ad essere narrate le vicende dei coniugi Lucio, ex onorevole, e Ginevra, chef di cucina molecolare, la cui stabilità viene messa in pericolo sia per problemi economici, sia per le difficoltà dovute alle nozze tra la loro figlia diciassette, Camilla, e un ragazzo albanese, Lushan, dal quale la giovane aspetta un bambino. Sarà proprio la nascita di questo bambino, Bukurosh, a riportare il sereno in famiglia.

Un momento dello spettacolo teatrale al Concordia

A “condire” il tutto le strane e divertenti vicende di Corrado, colonnello gay in pensione, di Benedetta, titolare dell’erboristeria sotto casa e del fratello di Lushan, Igli, titolare di una piccola ditta edile.

Spettacolo al Concordia, aperta la nuova stagione teatrale

Gli attori Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, insieme ad Andrea Lollo, Silvia Brogi, Maurizio Pepe, Filippo Laganà ed Elisabetta Clementi, hanno saputo raccontare con leggerezza una storia non solo di incontro tra culture differenti, ma anche di problemi e pregiudizi della società contemporanea. Una commedia, insomma, che invita a riflettere, lasciando un sorriso sul volto degli spettatori.

Applausi a fine spettacolo al Concordia

Questa sera, 9 novembre, stessa ora (20.45) e stesso posto, è prevista la replica dello spettacolo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.