SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche Robin Hood, la Rete degli Studenti Medi di San Benedetto, aderirà alla mobilitazione nazionale studentesca del 16 novembre. Lo farà un giorno prima, giovedì 15, con un corteo che partirà alle 8 dal liceo scientifico “Rosetti” e arriverà in Piazza Giorgini.

“Tanti i disagi a cui dobbiamo far fronte ogni giorno: i libri di testo che ogni anno costano di più, i pullman spesso affollati e poco sicuri, l‘edilizia scolastica fatiscente che in alcune scuole della provincia ancora risente dei danni del terremoto” scrivono i ragazzi di Robin Hood. E ancora: ” l’Alternanza Scuola Lavoro fatta d’estate non è un’opportunità di crescita ma semplice schiavitù e la didattica in molti casi poco formativa e per niente al passo con i tempi.”

“Siamo stufi di mancate riforme e mancati finanziamenti da parte dello Stato: lo studente e la scuola devono essere una delle priorità” proseguono gli studenti. “Giù la maschera” è il tema della mobilitazione che gioca anche sull’ormai famoso motto della politica nazionale, quello del “Governo del cambiamento”. Non è questo il cambiamento stanno dicendo questi giovani.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 120 volte, 1 oggi)