SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb-Pordenone 2-2, in attesa delle dichiarazioni

FEDELI: Questo pareggio è peggio di una sconfitta. Ho chiesto perché questa differenza tra primo e secondo tempo. Ho chiesto al portiere come ha fatto a prendere quel gol da quaranta metri, mi ha detto che è scivolato, mi ha preso per culo. Me lo sentivo, una partita dominata fatti rimontare 11 contro 10. L’errore del portiere gli ha ridato vita. La Samb del primo tempo fa ben sperare? Eh, quella del secondo tempo fa cagare… è una cosa diversa. Ci dobbiamo prendere in giro? Io vorrei vedere quante squadre sul 2-0 sono state rimontate. Non so se l’allenatore ha sbagliato i cambi. Non capisco, abbiamo difensori spilungoni, dal calcio d’angolo la prendono loro?

Siamo noi… secondo tempo inguardabile, non so se è la paura. E’ chiaro che dopo il gol preso abbiamo perso le certezze, ma il portiere è lui, ha giocato in Serie B.

Sto gestendo una società che costa 200-250 mila euro al mese, oggi abbiamo incassato 9.443 euro dai paganti. Secondo voi si può andare avanti così? Tutti bravi a fare i padroni coi soldi degli altri. Voi criticate il più possibile il presidente e la società per mettere i tifosi contro la società, questo sapete fare. Se continuate così sapete quanti presidenti ci vengono a San Benedetto…

Se tutti noi non tiriamo avanti alla stessa maniera e cerchiamo di sparlare l’uno dell’altro non possiamo andare avanti. Leggo in continuazione di una società venduta, sembra che l’ho venduta dieci volte, ma siccome presidenti scemi come me non ci sono, vi resterà sul groppone.

Tesser: grande cuore ma prima brutta prestazione, abbiamo subiti più tiri nel primo tempo che nel resto campionato con la Samb ben messa, aggressiva. Pareggio meritato nel finale. Oggi abbiamo trovato alcuni giocatori importanti per cambiare. Il 2-1 è stato un tiro da fuori area, abbiamo sbagliato nel subire i gol e poi abbiamo approfittato dei loro errori. Ci hanno messo in difficoltà con una pressione importante.

Devo concentrarmi sulla mia, oggi abbiamo visto due squadre che fanno parte del lotto delle 6-8 squadre che si giocheranno i play off, Samb compresa che ha delle qualità importanti. Al di là della Fermana che oggi ha vinto, il campionato è molto equilibrato. Due squadre sulla carta hanno qualcosa in più, Ternana e Feralpi.

Noi abbiamo 11 punti più della Samb ma ogni partita ha una storia. Fino ad oggi abbiamo fato meglio noi, due anni fa abbiamo vinto il campionato con la Cremonese e avevamo dieci punti di distacco dall’Alessandria a febbraio. Io della Samb penso benissimo, è una buona squadra ma poi penso alla mia. C’era un rigore clamoroso e netto per noi, pazienza.

ROSELLI sarebbe meglio spiegare la Samb del primo. Nel secondo tempo, quando nel primo meritavamo più gol… Non pensiamo che la Samb possa essere ammazzacampionato, mi fa male vedere i miei ragazzi delusi. Si deve essere delusi quando non si è dato tutto se stessi. Io do tutto a questi ragazzi e loro mi ripagano dandomi il cuore. Io li ho affiancati per tutta la partita, ma essere delusi dopo una gara così.

Voi sapete da dove siamo partiti. C’erano ragazzi scontenti e martedì lo sosterrò. Noi sulla carta pensavamo che il Pordenone avrebbe dettato legge. Sinceramente andare a rivedere l’episodio del gol fa male. Rocchi ad esempio è uscito perché ha chiesto il cambio. Io vorrei vedere delle facce fantastiche perché la prestazione è stata notevole. Non abbiamo tanto tempo, siamo in difficoltà ma qui ho ragazzi che sono usciti coi cambi.

Questa settimana li ho allenati per un’ora intera sui falli laterali. Io nel vedere questa Samb adesso sarei orgoglioso.

Solo 45 minuti buoni? Erano meglio i 90 minuti di prima?

Io la risposta non la posso dare qua, perché è troppo facile per chi si intende di calcio. Noi non abbiamo le qualità per gestire la partita, ma ripeto ho urlato per 95 minuti per le diagonali e coperture. Io sono in una delle più belle piazze d’Italia. Ma certo gli altri mica sono fermi.

Aver portato in un mese questi ragazzi a fare quello che stanno facendo vi sembra poco? Io non sono Mandrake, sono una persona normale e se mi si chiede perché quel secondo tempo, io vi dico che noi fatichiamo per ora a gestire la partita. Questo non vuol dire che se andiamo in vantaggio ci faremo rimontare, ma dobbiamo gestire meglio.

Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, compresi i tifosi che sono fantastici, gente che dice che San Benedetto che è un ambiente fantastico, la gente ci applaude sempre, almeno quando dimostriamo quello che abbiamo. Cerchiamo di non stravolgerla la realtà. La strada è lunga e mai come adesso siamo in difficoltà in un campionato così.

Almeno per adesso alcune cose non riusciamo a farle. Noi abbiamo giocatori fantastici ma che alcuni, se non vengono allenati bene, sbagliano posizione. Adesso abbiamo un mese continuato di allenamenti.

Il 3-5-2 di oggi è diverso dal 3-5-2 di prima. Ad esempio noi abbiamo 4 centrali difensivi da categoria, e quindi devo cercare di gestire la rosa un po’ corta. Quindi può essere una soluzione, non l’unica. Ma il modulo viene sempre dopo.

Per fare quello che la Samb ha fatto il primo tempo c’è bisogno di dare più di quel che si ha. Questi ragazzi non possono fare quello che hanno fatto il primo tempo per tutta la partita.

SIGNORI: C’è rammarico dopo quel grande primo tempo, nella ripresa neanche tanto male, poi dopo il gol siamo andati in balia degli avversari. Purtroppo abbiamo perso un po’ le misure, eravamo troppo bassi e abbiamo preso gol su calcio piazzato. A noi una vittoria ci serviva come il pane, non ci siamo riusciti. Io come ruolo sono mezzala sinistra con inserimento in attacco. Già un primo tempo del genere dopo tante partite difficili ci dà la convinzione di andare a Vicenza contro una squadra forte e organizzata. La delusione c’è per la vittoria sfumata, forse dovevamo avere la carica dell’uomo in più ma non ce l’abbiamo fatta.

 

 

 


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.704 volte, 1 oggi)