SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Commissariato di San Benedetto sta lavorando intensamente per individuare i responsabili dell’aggressione avvenuta in piena centro nella serata del 27 ottobre.

Erano da poco passate le 21 quando un 31enne di origine nordafricana, pregiudicato e clandestino secondo le prime indiscrezioni fornite dagli inquirenti, è stato accoltellato e ferito alla testa, ad una gamba e ad una caviglia da ignoti all’interno del pontino lungo.

Alcuni passanti hanno ascoltato i lamenti dell’uomo e hanno chiamato i soccorsi. Il personale della Croce Verde sambenedettese ha effettuato le prime cure e poi il trasporto in ospedale.

Il nordafricano era stato inizialmente dimesso, dopo essere stato medicato, ma le ferite hanno continuato a sanguinare poco dopo l’uscita ed è stato necessario un nuovo rientro nel nosocomio sambenedettese. Appena possibile verrà interrogato dagli agenti.

La Polizia sta vagliando testimonianze e visionerà alcune immagini della videosorveglianza presente in zona. All’origine dell’aggressione ci sarebbe una disputa, probabilmente legata a motivi di droga.

Si cercano due persone, reputate come possibili responsabili dell’aggressione ai danni del 31enne.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.