FANO – I rossoblù portano via un punto dal Mancini di Fano su cui si è abbattuta una vera e propria tempesta. Al gol di Acquadro su punizione dopo appena 4 minuti risponde nella ripresa Stanco di testa.

Le impressioni dei protagonisti.

Giorgio Roselli: “Devo ringraziare questi ragazzi che stanno dando il 120%. Siamo stati bravi a riprendere la partita, alcuni problemi rimangono ma oggi eravamo anche senza Bove e Russotto, era difficile. Guardiamo anche alla dinamica della partita: è complicato andare sotto dopo 4 minuti, quindi ai ragazzi va fatto un applauso. Il cammino è complicato e lunghissimo, sarà un’annata micidiale ma sono convinto che riusciremo a dare delle soddisfazioni ai tifosi. Dovremo restare in una buona posizione fino a che non miglioreranno le cose: non mi riferisco solo al mercato ma alla crescita della rosa. La mia espulsione? E’ stata giusta, sono stato parecchio fuori dalla mi area tecnica. Me la sono meritata.”

Massimo Epifani: “Oggi il Fano ha fatto una grande partita, ai miei ragazzi non posso rimproverare nulla. Nel primo tempo abbiamo giocato benissimo, facendo anche grandi geometrie. Oggi abbiamo fatto una prestazione di livello su tutti i 90 minuti. Meritavamo di vincere noi sotto ogni aspetto ma poi ci si è messo sia il tempo che il campo, nel secondo tempo non si poteva giocare.”

Giacomo Biondi: “Non siamo partiti benissimo prendendo un gol su calcio piazzato, loro hanno attaccato molto nella prima frazione. Nel secondo tempo invece siamo cresciuti molto e se avessimo spinto ancora un po’ potevamo anche vincerla. Stiamo crescendo, principalmente è un punto di vista mentale e di carattere. Il cambio di allenatore? Sono cambiate alcune cose, hanno metodi diversi i due mister. Roselli ci ha dato una certa impronta e la stiamo seguendo, va bene così. Adesso andiamo a Terni consci che sarà una partita tosta”.

Alberto Acquadro: “Il gol? C’è stata un po’ di fortuna anche se io e Lazzari le proviamo sempre queste cose in allenamento. Nel primo tempo meritavamo qualcosa di più del’1-0 perché siamo sempre andati palla al piede, con buoni inserimenti. Dispiace per aver preso gol nella ripresa perché se c’era una squadra che meritava di vincere oggi eravamo noi”.

Davide Vitturini: “Grossi tiri in porta loro non li hanno fatti, nel secondo tempo ovviamente la Samb ha spinto un po’ di più perché dovevano riprenderla. La Samb poteva pareggiarla solo con un calcio piazzato. Il calcio ormai è così, se guardiamo le statistiche tante partite sono decise dai calci da fermo. La nostra squadra? Siamo all’inizio e io vedo continui miglioramenti.”


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.