SEGUI LA NOSTRA DIRETTA: FOTO, VIDEO IN DIRETTA, VIDEO HIGHLIGHTS, CRONACA, COMMENTO, INTERVISTE

SAMB BASKET: Roncarolo, Ortenzi 9, Capleton, Quercia 6, Carancini, Bugionovo 17, Murtagh 10, Cesana 5, Lucenti, Pebole 20, Quinzi, Correia 2. Allenatore Daniele Aniello.

OSIMO: Breccia 2, Domesi 4, Ruini 4, Catalani 5, Rasicci, Loretani, Paladino, Conti 15, Carletti 12, Cardellini 9, Pierucci, Bini 21. Allenatore Gabriele Marini.

PARZIALI: 23-17, 36-32, 60-45, 69-72

SAMB BASKET – OSIMO

Posted by Riviera Oggi on Saturday, 20 October 2018

PRIMO QUARTO 23-17

Prima palla conquistato subito dalla Samb Basket con Murtagh che riceve da Cesana e prova il canestro da tre: è subito “bomba” per l’inglese, 3-0. Ma risponde subito Catalani sempre con un tiro da tre e dopo un minuto situazione di 3-3. Ma è ancora la Samb che risponde con un rimbalzo difensivo vinto, scatta Bugionovo che serve Cesana, retropassaggio a Ortenzi che al limite dei tre punti insacca: 5-3. intanto Bugionovo subisce un fallo e realizza dalla lunetta, anche se poi Osimo va anch’essa al canestro 4 siamo sul 7-5. Anche Osimo con Conti realizza il tiro libero, ma Cesana subito ristabilisce le distanze, 9-6 per la Samb.

Rossoblu che arrivano ad un massimo di 13-8, poi Osimo accorcia anche con un altro tiro da tre ma subito dopo, dal 13 pari, c’è un controbreak degli uomini di Aniello con 6 punti consecutivi e una grande schiacciata di Murtagh. Siamo 19-13 a 2:20 dal termine.

Dopo il time out Osimo realizza un tiro da due punti e a 41 secondi dalla fine siamo sul 19-15. Intanto, mentre Correia realizza un due su due dai tiri liberi, Aniello sostituisce Bugionovo mentre siamo 21-15, +6 e fino ad ora vantaggio massimo. Ancora +6 dopo due liberi realizati da Murtagh, mentre nella situazione falli in questo quarto siamo 5 per Osimo e 3 per Samb. Mancano 11 secondi alla fine, Quinzi commette un fallo ma il primo quarto si consclude 23-17.

SECONDO QUARTO

Coach Aniello mette in campo Murtagh, Cesana, Pebole, Quinzi e Ortenzi. Inizia a giocare Osimo. Samb molto stretta in difesa, riconquista il pallone e Pebole subisce fallo, sesto fallo per Osimo. Rientra Bugionovo al posto di Quinzi, dentro anche Roncarolo. Pebole realizza un tiro libero, Samb che va a +7. Ottima in questo avvio la difesa della Samb con Roncarolo che subisce fallo in attacco. Coach Marini dell’Osimo tenta di rimediare con alcuni cambi ma dopo una bella azione corale della Samb arriva la tripla di capitan Bugionovo, 27-17, +10!

Entra intanto Quercia al posto di un Murtagh che fino ad ora è stato quasi perfetto. Accorcia Osimo con tre punti di Bini a seguito di un errore sottocanestro di Bugionovo e contropiede fulminante di Osimo. Osimo che riparte con un canestro di Carletti con fallo di Bugionovo, tiro libero però sbagliato, siamo su 27-24, in due minuti Osimo ha rimontato 7 punti. Mancano 7 minuti.

Situazione che si porta sul 31-26 a metà quarto, con situazione falli 4-5. Partita al momento molto combattuta, dove sembrano prevalere le difese. Bene Quercia ai tiri liberi. Doppio tiro libero per Cesana invece e doppio errore, a 4 minuti dalla fine del quarto siamo a 33-26, Aniello chiede il time out, la partita riprende sul leit motiv precedente, Osimo con manovre più ragionate la Samb con contropiede rapidissimi coordinati spesso da Bugionovo. Cesana subisce fallo e stavolta, dopo l’errore iniziale, realizza il secondo tiro libero. Poi arriva il canestro di Pebole e a 2:20 dal termine la Samb è di nuovo a +10, vantaggio massimo. Rientra Murtagh e assieme a lui Carancini ed escono Pebole e Quercia.

Intanto dopo un canestro e un doppio tiro libero trasformato da Carletti, la situazione a un minuto dalla fine è 36-30, poi accorciata a 36-32 dopo un canestro di Conti. Time out chiesto da Aniello a 47 secondi dalla fine. Brividi quando Conti realizza un canestro e chiede un fallo ma aveva commesso infrazione passi. Il secondo quarto finisce 36-32, seconda frazione dominata dalle difese.

TERZO QUARTO

Pronti via e Cesana porta tre punti dopo pochi secondi: 39-32, mentre la difesa rossoblu blocca due volte i tentativi ospiti con una attenta marcatura ad uomo. Pebole subisce fallo e va ai tiri liberi, tutti e due realizzati e dopo un minuto siamo 41-32, +9. Pebole che per ora è il miglior marcatore rossoblu con 10 punti. Samb con quintetto base Murtagh, Cesana, Pebole, Ortenzi e Bugionovo. Bugionovo che è il migliore nei rimbalzi, 7 difensivi.

La Samb torna a +10 dopo due tiri liberi realizzati da Pebole, 43-33 ma subito Osimo accorcia, siamo 43-35 ai 7 minuti dalla fine. Entra Roncarolo per Cesana mentre Osimo inserisce Catalani per Conti. Bugionovo realizza il canestro a 5 secondi dal termine del gioco e subisce fallo, 46-37 a metà quarto. Osimo costretta spesso a forzare il tiro a causa della difesa attenta di San Benedetto. Rossoblu a +9 a 3:40 dal termine, 46-37.

Pebole realizza il suo 15 punto dopo una tripla che riporta la Samb a +10 ai 3 minuti dal termine! E poi Bugionovo prende in mano la squadra, percussione centrale con canestro e fallo subito, Samb a +12! Realizza il tiro libero, siamo a +13, 51-39. Colpo su colpo adesso, ancora Bugionovo imprendibile quando scatta dalla lunetta, 54-41. Commette fallo Murtagh e Aniello preferisce farlo riposare, entra Correia a 1:24 dal termine del quarto. Sempre Pebole indomabile oggi, altra tripla, 57-43 per la Samb e vantaggio massimo, +14. Osimo chiede time out.

Ma è Ortenzi a zittire tutti mettendo a segno tre punti proprio sul filo della sirena. Samb 60 Osimo 45, +1%!

QUARTO QUARTO

Si torna in campo con Pebole, Roncarolo, Ortenzi, Quercia e Correia. Palla per Osimo. Parte subito bene Osimo con due canestri, uno da tre uno da due. Aniello rimette dentro Bugionovo e Murtagh. Proprio Bugionovo riporta la Samb a +12, 62-50quando mancano 8:30. Esce anche l’idolo di casa Roncarolo e rientra Cesana, Aniello che rimette il quintetto base in questa fase decisiva. Attenzione canestro di Conti con fallo di Ortenzi, ma tiro libero errato. 62-52. La difesa della Samb in questa fase sembra subire un po’ di più.

Osimo che va a -8 a 7:13,  time out chiesto da Aniello. Partita riaperta quando la Samb invece doveva tenere proprio in questi minuti. Ancora Osimo a canestro alla ripresa del gioco e c’è un errore banale anche di Murtagh sotto canestro, siamo 62-56 a 6 minuti dal termine. Fallo di Pebole, situazione che si complica. Esce Cesana entra Roncarolo.

18 punti fino ad ora per Pebole, 17 per Bugionovo. Due punti ancora per Osimo e siamo 62-58, peccato. Fallo tecnico dato per le proteste di Aniello, si fa sentire il pubblico di casa e Conti sbaglia ancora dalla lunetta. Palla adesso ad Osimo, ma Murtagh prende il rimbalzo difensivo (e sono 5). Dai Samb, bisogna ripartire.

Ma Conti stavolta mette a segno la bomba, e siamo 62-60. Un break di 15 a 2 per Osimo. Samb irriconoscibile. Rientra Cesana.

Conti dalla lunetta, realizza due liberi, 63-62, primo vantaggio per Osimo e break 18-2. Samb in barca. Arriva un fallo in attacco di Osimo su Bugionovo, un momento per respirare e ripartire. Bini fino ad ora il miglior marcatore, 21 punti.

E finalmente si rompe l’incantesimo, Bugionovo per Murtagh, 64-63, ma a 3 minuti dalla fine siamo 64-65. e poi al break 64-67 a 2:20 dalla fine. Situazione bloccata in attacco per la Samb con fallo di sfondamento fischiato a Bugionovo. Parziale di 22-4.

Si arriva ai minuti finali con una Samb che si sblocca parzialmente solo dopo l’ultimo time out a 55 secondi dalla fine, a quel punto Bugionovo riesce ad imbeccare Ortenzi per una tripla che riporta la Samb a -2. Gli ultimi trenta secondi sono palpitanti, Osimo non riesce a segnare e la Samb ha la palla del sorpasso a 2 secondi dal termine: Bugionovo per Murtagh che tenta una tripla ma la palla colpisce il ferro mentre Ortenzi commette un fallo in attacco. Così la partita finisce 69-72, risultato incredibile! Parziale di 9-27 nell’ultimo quarto, +16 per Osimo e rossoblu superati dopo essere stati a +15.

Molto nervoso nel finale coach Aniello, come gli altri cestisti. Un gran peccato. La Samb è stata in vantaggio per quasi 36 minuti su 40, Osimo soltanto gli ultimi 4, ma quelli che contano. 

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.