SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Torna ad ingarbugliarsi, o forse a districarsi, la matassa relativa alla Sanità picena. Abbiamo ascoltato il consigliere regionale Fabio Urbinati dopo che pochi minuti fa abbiamo ricevuto una nota stampa del Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, conseguenza proprio di alcune sue dichiarazioni.

Ceriscioli: “Nel Piceno c’è posto solo per un ospedale. Nella Vallata del Tronto”

Diversa la posizione di Urbinati, ribadita ulteriormente a Riviera Oggi, anche se già in passato il consigliere regionale si era espresso in tal modo.

Scusi Urbinati, secondo lei nel Piceno potrebbe esserci spazio per un ospedale di primo livello e uno di base. Dove andrebbero posizionati?

“Questo non l’abbiamo mai specificato, attendiamo che ci diano indicazioni i sindaci. Sulla base della legge quello di Primo Livello andrebbe a San Benedetto”.

Quindi?

“La conferenza dei sindaci, riprendendo una votazione del 2012, ha scelto Pagliare del Tronto. Se nel frattempo arriva alla Regione Marche un’altra proposta con la necessità di dotare il Piceno di un Ospedale di Primo Livello e uno di Base, questa sarà presa in considerazione. Tutto molto semplice. Il sindaco di San Benedetto dovrebbe saperlo”.

Dove andrebbero poi dislocati?

“Su quello poi ci si mette seduti e si decide assieme. Nulla di eccezionale, Pesaro e Macerata hanno fatto lo stesso percorso. Una delle cose da cui non si può prescindere è che tutto il blocco termo-dipendente, ovvero Pronto Soccorso, Cardiologia ed Emodinamica deve stare tutto insieme ed è l’ospedale di Primo Livello. Ovviamente il blocco dell’emergenza è sempre orientato a stare verso la costa, ovvero a ridosso di San Benedetto. Altri reparti, come tutto il blocco oncologico, può stare nell’ospedale di base”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.