SALA 6 Incolpevole sui due gol. In un paio di occasioni provvidenziali le sue uscite per evitare il peggio.

GEMIGNANI 5 Una bella discesa nel primo tempo che lo porta a confezionare per Ilari una palla da spingere solo in gol e che finisce incredibilmente fuori. Già a fine primo tempo retrocede assieme a tutti gli altri e nella ripresa scompare del tutto. (32′ st BIONDI s.v.)

CECCHINI 5 Corre abbastanza bene affianco a Calderini sulla sinistra e a tratti mostra una discreta verve. Fa però anche errori importanti e in genere dalla sua parte il Ravenna trova troppo campo per arrivare al cross.

ZAFFAGNINI 5 E’ lui a perdersi Nocciolini( o meglio, pur a contatto con la punta non riesce a opporsi) in occasione dell’1-0 del Ravenna è ancora lui a procurare il rigore, che gli costa pure il rosso. C’è da dire però, rivedendo le immagini, che il penalty è quantomeno generoso. Opera anche un paio di salvataggi ma la sa partita resta insufficiente.

MICELI 5,5 La sua partita è difficile, si ritrova a fare il baluardo in mezzo cercando, assieme al compagno di reparto, di gestire le decine di palle in mezzo scagliate dal Ravenna, frutto di un atteggiamento di squadra remissivo, con 11 giocatori che, specie nel primo tempo, non fanno altro che rintanarsi in area. Si ritrova anche avversari fra le linee frutto di due reparti, centrocampo e difesa, letteralmente scollati.

SIGNORI 5 Prova a dare indicazioni al reparto per cercare di indirizzare il pressing ma predica nel deserto. In ogni caso non incide né a livello di ritmo né dal punto di vista tecnico.  (41′ st GELONESE s.v.)

BOVE 5 Anche Roselli lo impiega prevalentemente da mezz’ala, affidando quel poco di gioco che oggi la Samb riesce a costruire a Signori o Ilari. La sua gara è fatta di qualche tocco e troppi angoli battuti male. Poco più. (41′ st ROCCHI s.v.)

ILARI 5 Se avesse messo dentro quel pallone sullo 0-0 forse parleremmo di una partita diversa. L’unico che prova a costruire un po’ di gioco ma risulta troppo lento sia sulla trequarti, sia quando si abbassa. (13′ st RUSSOTTO 6 Lascia perplessi la scelta di lasciarlo fuori dopo aver deciso la gara di coppa contro il Fano. A dire il vero, però, anche quando entra produce qualche dribbling fine a sé stesso e poco più. Certo, ormai la partita era quasi  compromessa e gli spazi pochi: in ogni caso questa Samb non può permettersi di lasciare i suoi migliori giocatori in panchina )

RAPISARDA 5,5 Gioca parte di gara da mezz’ala tentando abbastanza invano di tamponare e raccattare qualche seconda palla sulle respinte della difesa, un particolare su cui si soffre parecchio. Anche da esterno non riesce mai a incidere, cosa che gli riusciva a memoria un anno fa. Certamente le colpe non sono solo sue.

CALDERINI 6 Di gran lunga il migliore di questa partita, di gran lunga il migliore di questo complicato avvio di stagione. Salta sempre l’uomo per andare al cross. Se c’è da rimproverargli qualcosa è che passa poco il pallone ai compagni. Ma in questa Samb forse non è così sbagliato.

STANCO 5 Altra partita in cui la tocca sì e no tre volte. Di certo non ne vengono sfruttate al meglio le caratteristiche. Pochi palloni alti per valorizzarne le doti atletiche, ricordiamo un solo suggerimento  (di Ilari) in profondità in cui inevitabilmente viene mangiato dai difensori del Ravenna.

ROSELLI 5,5 Sembra un po’ sfiduciato dalla situazione che vede e vive tutti i giorni. Lamenta che la sua squadra gioca impaurita e non possiamo dargli torto a guardare un primo tempo in cui i suoi si rintanano in area ad aspettare i cross del Ravenna. Certo è che qualcosa di suo ci mette. Non schierare Russotto per preservarlo fisicamente è un discorso che ci potrebbe stare solo se in questo momento i rossoblu non avessero disperatamente bisogno di una scossa. Lasciare in panchina il migliore in campo contro il Fano, e uno dei migliori dal punto di vista tecnico, non aiuta di certo. Che senso ha inserire Rocchi e Gelonese a 3 minuti dalla fine?

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.