PEGORIN 6,5 Due buone uscite in avvio, un gol che poteva essere parato vista l’angolazione del tiro di Filippini. Poi è protagonista positivo ai calci di rigore.

RAPISARDA 6 Terzino il primo tempo, mezzala nella ripresa. Ad inizio secondo tempo prende un palo esterno su una grande imbeccata di Bove.

DI PASQUALE 5,5 Va a fondo come tutta la squadra nel primo tempo. Un giovane calciatore da recuperare: quest’anno lo abbiamo visto sempre insicuro quanto nelle stagioni passate non ha mai tradito i compiti assegnati, pur giocando, purtroppo, poco.

MICELI 5,5 Vero che il lancio che porta al gol di Filippini sembrava destinato ad essere lungo e poi, forse complice un rimbalzo fasullo, ha tagliato tutta la difesa. Ma restare fermi in una occasione del genere è errore non perdonabile.

BIONDI 5,5 Lottatore ma anche un po’ confusionario.

SIGNORI 5,5 Nel primo tempo è l’unico che cerca di portare ordine nel centrocampo rossoblu. Ma appunto è l’unico e ci hanno insegnato che il calcio è un gioco di squadra. Così lui canta e porta la croce, con esito negativo.

BOVE 5,5 Nel primo tempo, con il centrocampo in linea, tocca pochi palloni, non dà velocità alla manovra ed è troppo leggero sulle incursioni centrali dei fanesi. Rimandato. Aumenta fortunatamente i giri nella ripresa, quando gioca come mezzala.

ILARI 6 Parte come seconda punta. Forse Roselli lo vuole riprovare in quel ruolo considerando le assenze per infortunio di Di Massimo e Minnozzi che impediscono così di avere cambi validi in attacco ai vari Russotto, Calderini e Stanco. Poi l’ex Teramo viene rispostato sull’esterno, ma qui fa fatica. Nella ripresa agisce da play maker alto, dietro Stanco e Russotto, e si vede che si trova più a suo agio. Termina di nuovo come attaccante: forse ha il record di cambi di ruolo in una singola partita. Sufficiente per abnegazione.

ISLAMAJ 6 E’ suo l’unico tiro del primo tempo. Prova qualche dribbling, perde qualche pallone ingenuamente a conferma che i giovani della panchina hanno ancora bisogno di tempo per entrare nella mentalità da serie C. Sufficienza di sima

RUSSOTTO 6,5 Segna un gol di strepitosa qualità a 10 secondi dalla fine dell’incontro. Avevamo preparato le pagelle prime che si andasse ai supplementari e avevamo scritto “forse ha bisogno di un gol per sbloccarsi”.

STANCO 5,5 Corre e lotta, gira qualche buon pallone, ma nulla più.

GELONESE 6 Si piazza al centro della mediana ed effettivamente, complice i raddoppi centrali di Ilari, da quel momento in poi il filtro del centrocampo. Non fa circolare velocemente la palla come servirebbe in quella posizione.

GEMIGNANI 5,5 Poco, purtroppo. Sbaglia spesso i tempi per le incursioni offensive, e pure ce ne sarebbero di occasioni. Deve fare in modo che la sua velocità di esecuzione diventi un punto di forza e non di debolezza

CECCHINI 6 Alcune buone giocate in velocità. Dimostra un buon senso della posizione e degli inserimenti.

CALDERINI 6 Entra nel finale ma Roselli, pur a corto di alternative, commette lo stesso errore di Magi. Lo schiera centrale d’attacco quando ha dimostrato più volte di essere inarrestabile se può agire in velocità sulla fascia. Infatti per istinto si sposta sulla sinistra e da lì crea due pericoli per i fanesi.

ROCCHI 6 Non dispiace. Giocatore che ci è parso ordinato e con senso della posizione.

 

ROSELLI Conferma il 4-4-2 pur con alcune modifiche nella formazione titolare rispetto alla partita col Monza. Ma nel primo tempo, al di là dei moduli e degli esperimenti, manca una dote che credevamo contraddistinguesse le sue squadre: la grinta, il mordente. Diversa la Samb nel secondo tempo, quando, pur tirando in porta una sola volta (palo esterno di Rapisarda) almeno il “Fano dei ragazzini” non supera quasi mai il centrocampo. Prova un 4-3-1-2 con Ilari trequartista e Rapisarda mezzala. Può essere un’idea ma prima dello schieramento in campo servirà dare a tutti i calciatori lo stesso spirito combattivo.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.455 volte, 1 oggi)