SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Ribadiamo l’urgente necessità di potatura dei rami, rimozione delle radici e abbattimento dell’albero prospiciente le nostre case”. Dopo essersi rivolti direttamente al Comune di San Benedetto e alla Polizia Municipale con una lettera del 25 maggio 2017, adesso i fratelli Filippo e Maria Grazia Paoletti hanno contattato RivieraOggi.it per ribadire il pericolo persistente. Residenti in via Zanella a San Benedetto, precisamente all’angolo della via con via D’Annunzio, i due cittadini evidenziano problemi rilevati per i tre pini piantati in via D’Annunzio, angolo via Zanella, stanno causando.

Le radici escono dall’asfalto provocando la rottura del marciapiede e della strada rendendo le stesse più simili a “un mare in tempesta” che una superficie su cui camminare e circolare in tutta tranquillità.

Nella lettera i due cittadini fanno notare che il Comune è stato chiamato in causa da parte di un motociclista “per ricevere un rimborso/risarcimento per una caduta, avvenuta a dicembre 2013, provocata proprio dalle radici dei pini che hanno rovinato il manto stradale rialzandolo in maniera pericolosa di parecchi centimetri, dalla presenza degli aghi dei pini e del brecciolino generato dallo sgretolamento del manto stradale rialzando in maniera pericolosa di parecchi centimetri, dalla presenza di aghi dei pini e del brecciolino generato dallo sgretolamento del manto stradale”.

I Paoletti affermano che “i rami oltrepassano il confine della loro proprietà e sovrastano la carreggiata causando la caduta degli aghi e un pericolo, nel caso di nevicata o forte vento, per il possibile distacco dei rami come è avvenuto già in passato”.

Un’altra preoccupazione è riservata al “fusto del pino sito in prossimità della loro proprietà presenta un’inclinazione preoccupante e a riprova di ciò, nella parte superiore, lo stesso è stato “imbracato” con un grosso filo di ferro e ancorato al muro prospiciente”.

Questo caso non è l’unico in Riviera: diverse zone della città presentano problemi simili con strade “deformate” dalle radici e pini con rami pericolanti che causano possibili pericoli a pedoni e veicoli.

Riviera Oggi si occuperà di altri casi nei prossimi giorni.

 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.