MONTEPRANDONE – Criminalità in azione alle prime ore del 10 ottobre sul territorio ma il colpo, stavolta, non va a segno.

Due malviventi sono stati sorpresi e “disturbati” dai carabinieri di Monteprandone, in fase di perlustrazione, nella zona industriale di Centobuchi dove stavano tentando di trafugare del gasolio da un’azienda: erano penetrati tranciando una rete. I ladri, pizzicati dai militari, si sono dati alla fuga a piedi abbandonando l’auto, una Opel Zafira.

All’interno del veicolo sono state rinvenute taniche di gasolio, sicuramente frutto di altri furti.

I carabinieri stanno proseguendo nelle indagini per risalire ai responsabili e capire la provenienza delle taniche ritrovate. Sequestrato il mezzo: sono in corso accertamenti per verificare se la vettura è stata rubata oppure appartenga a uno dei due criminali.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.