Samb – Foligno

Posted by Riviera Oggi on Saturday, 6 October 2018

COMMENTO Un esordio sfortunato per la Samb Basket di coach Aniello, non per il risultato e neanche per lo spettacolo, ma per l’interruzione imprevista della gara quando mancavano 6 minuti e 35 secondi al termine dell’incontro. Per la prima volta il Foligno era in vantaggio di 2 punti e i rossoblu, dopo essere stati sempre in vantaggio con una differenza massima di +9 proprio in avvio, aveva galleggiato al di sopra degli umbri in una sfida punto per punto. E nel momento del sorpasso, non appena Aniello rischierava il quintetto di base (uno straordinario Bugionovo play maker, Ortenzi guardia, Cesana ala-pivot, Pebole all’ala, Murtagh guardia-ala) e la Samb era ferma a zero canestri nei 3 minuti abbondanti giocati nel terzo quarto, ecco che l’impianto luci del PalaSpeca accusava dei problemi.

Un peccato, per i 300 spettatori che si stavano appassionando e che nei minuti finali avrebbero vissuto l’apice dello spettacolo, per gli ospiti, che adesso dovranno tornare a San Benedetto per disputare gli ultimi minuti, e per San Benedetto tutta. La speranza è di poter assistere a spettacoli sportivi come quello di sabato pomeriggio nelle prossime occasioni. Siamo certi che il pubblico si appassionerà sempre più.

La Samb Basket invita i tifosi a conservare il biglietto della partita di sabato: l’incontro riprenderà dallo stesso punteggio e tempo.

 

SAMB: Ortenzi, Capleton, Quercia, Correia, Bugionovo, Roncarolo, Cesana, Murtagh, Rastelli, Pebole, Carancini, Quinzi. Allenatore Aniello.

FOLIGNO: Guerrini, Tosti F., Di Titta, Alessandro, Tosti G., Rath, Mariotti, Camacho, Silvestri, Marani, Nikoci, Marchionni, Sakinis. Allenatore Sansone.

Esordio casalingo per la Samb Basket dopo la vittoria in trasferta contro Falconara.

Presto in diretta

Quintetto base della Samb con Buggionovo al play maker assieme ad Ortenzi, Quercia, Pebole e Cesana. Avvio buono dei rossoblu supportato da circa 200 tifosi, con Ortenzi che realizza il primo canestro e, poco dopo, Pebole il primo tiro da tre punti. Dopo metà quarto siamo 12 a 6 per la Samb che riesce a difendere bene con Pebole sotto canestro.

E’ capitan Bugionovo che trascina la squadra e quando mancano 4:32 alla fine del primo quarto estrae la “bomba” da tre punti e così al primo time out chiesto dal Foligno la situazione è di 15-6.

Il Foligno sembra rientrare bene dopo il break, Mariotti va a canestro mentre poi Foligno realizza due liberi: 15-11. Coach Aniello capisce che qualcosa è cambiato ema non c’è nulla da fare: mancano 3:17 e Camacho realizza un canestro da tre: siamo a 15-13 ed è tutto da rifare.

Time out stavolta chiesto da Aniello e anche stavolta sembra sortire effetti: Ortenzi segna subito da tre punti e poi trasforma il tiro libero. Anche Foligno trasforma i suoi tiri liberi e poi accorcia con Camacho, il quale poi commette una ingenuità commettendo fallo di sfondamento in attacco. Aniello inserisce Roncarolo per dare forza alla Samb sotto canestro ma è ancora Buggionovo a trascinare i suoi, canestro da tre e situazione sotto controllo quando manca un minuto e mezzo: 22-16, e poco dopo canestro da due punti: 24-16. Aniello mette dentro Correia per difendere il vantaggio in un quarto iniziale giocato tutto all’attacco dalle due squadre. Buggionovo trasforma anche due liberi e la situazione va sul 26-18 quando mancano 30 secondi, e Aniello lo fa riposare inserendo dentro Quinzi. Dietro inizia ad imperversare Carancini sui rimbalzi, mentre si fa sentire dalla panchina coach Aniello.

SECONDO QUARTO Secondo fallo di Roncarolo mentre siamo sul 29-22 dopo due minuti del secondo quarto. Pebole commette un fallo in attacco dopo un buon rimbalzo e Aniello inserisce Cesana per Roncarolo, però il Foligno recupera con Tosti: 29-26. E ancora un contropiede di Tosti porta la Samb sotto per la prima volta, 29-30, anche se subito Bugionovo rimedia e così siamo a 31-30 quasi a metà tempo. Si gioca ormai punto su punto, con Cesana che risponde ma poi commette un fallo difensivo. Aniello fa rientrare Murtagh e schiera Luca Quercia.

Proprio Quercia servito da Bugionovo va a canestro, e subito dopo Cesana allunga sempre da due punti: a tre minuti dalla fine del quarto siamo 39-34. Partita davvero avvincente e tesa questa, apprezzata dal pubblico di casa. Samb che mantiene il leggero vantaggio, siamo 41-38 a 30 secondi dalla fine del quarto ma è sempre il fosforo di Bugionovo che innesta Cesana che sotto canestro non perdona: 43-38 e poi difesa strettissima così ci sono 5 secondi di margine per la Samb.

TERZO QUARTO Samb in campo con Pebole, Bugionovo, Cesana, Ortenzi, Quercia nel terzo quarto. Subito due tiri liberi per Foligno ma nessuno dei due realizzati, così come il tentativo da tre punti di Ortenzi. Si scalda intanto il PalaSpeca, dove sono presenti anche una ventina di tifosi del Foligno. Ci vogliono ben due minuti per il primo canestro, segno di una partita bloccata a differenza dei primi due quarti, ed è Sakinis a riportare gli umbri sul 3. Anche Bugionovo è impreciso in questa fase, la Samb non si sblocca così Aniello butta dentro Murtagh al posto di un Quercia un po’ spento in questa fase. Pure Ortenzi però non è preciso, un suo tiro da tre finisce fuori in malo modo. C’è da stringere i denti, Foligno segna da tre e va sul 43 pari ma è Cesana a scuotere i suoi con un canestro seguito poi da uno di Murtagh che vince un rimbalzo su tiro libero sbagliato da Cesana: 47-43. Gara avvincente, non si può cedere di un millimetro.

Lo dimostra il tiro da tre di Tosti al quale risponde Bugionovo: siamo 49-48 ma il PalaSpeca si scalda quando Cesana riesce ad andare a canestro e subire fallo, mentre Foligno toglie Camacho e inserisce Marchionni. La Samb respira un po’, 52-48. Murtagh vince un altro rimbalzo offensivo così Bugionovo può tirare due tiri liberi: Samb torna a +4, 54-50.

Non ci sono momenti di pausa, Foligno pressa a tutto campo, Aniello fa riposare un po’ Pebole e mette Carancini mentre Murtagh è spiegato dalla lunetta: + 4 a due minuti dalla fine del quarto, con Foligno già con cinque falli. Ci pensa come al solito Bugionovo a tenere a galla i rossoblu con una tripla ma subito dopo Tosti risponde allo stesso modo. Ma è Bugionovo che segna ancora da tre!!! Che cestista!

I rossoblu tornano a +5 quando mancano 20 secondi, palla a Foligno così Aniello può privarsi del suo imprescindibile capitano per difendere il vantaggio, a 4 secondi dalla fine gli arbitri segnalano una palla contesa. La Samb chiude il terzo quarto 64-59.

QUARTO QUARTO rossoblu che iniziano senza Bugionovo, Cesana e Pebole e vanno in difficoltà, concedendo un mini-break al Foligno con Tosti che domina in attacco: 64-64. Aniello è costretto a inserire di nuovo Bugionovo, cestista di altra categoria. Per fortuna dietro Roncarolo si fa sentire sui rimbalzi ma davanti la situazione diventa difficile, nessun canestro dopo quasi tre minuti, nemmeno Murtagh ci riesce dopo un contropiede fulminante.

Samb sotto anche sui falli, per ora 2-0. Aniello rischiera Cesana e Pebole, escono Carancini e Roncarolo. Sul parquet il quintetto basse ora, però Sakinis segna il sorpasso a sette minuti dalla fine: 64-66, + 2 per Foligno, risultato mai raggiunto.

C’è da segnalare un black out quando mancano 6:35, il gioco si interrompe con Foligno in attacco. Il PalaSpeca va al buio alle 19:32. 

I due coach ne approfittano per parlare con i giocatori, sono quasi dieci i minuti di interruzione. Per ora si sono riaccesi la metà dei fari del PalaSpeca mentre ripartono i tabelloni segnalatori dei “secondi”. Situazione imbarazzante mentre le due squadre ne approfittano per scaldarsi. Sono ormai 13 i minuti di “stop” forzato.

COMMENTO Nell’attesa e nella speranza che le luci si riaccendano tutte (al momento sono ancora fuori uso circa una metà dei fari del PalaSpeca) va rilevato come la Samb sia apparsa troppo Bugionovo-dipendente: il play maker ex Fabriano ha fatto girare la squadra e ha mantenuto a distanza il Foligno, che, ad eccezione che nei primi 6 minuti di gioco, quando dopo una tripla del capitano è scivolato a -9, è sempre stato a ridosso della Samb. Riuscendo a raggiungerla al terzo quarto e portarsi per la prima volta sul +2 proprio adesso. Siamo sempre 64-66, gara sospesa da 23 minuti mentre scriviamo, e a questo punto una incognita persino sulla ripresa del gioco considerando che l’illuminazione rischia di non essere ottimale specialmente nel settore meridionale dell’impianto di gioco.

BLACK OUT Si riaccendono un paio di fari e la situazione migliora, anche se una zona dell’impianto è in leggera penombra. In pratica nel momento in cui scriviamo (ore 20) abbiamo 9 fari ancora spenti su un totale di 19. Si riprende a giocare dopo mezz’ora esatta praticamente. Samb 64, Foligno 66, mancano 6:35

Intanto altri fari si accendono. Si riparte con il Foligno in attacco e sette secondo da giocare per gli umbri.

 Clamoroso! Il gioco stava per riprendere quando tutto l’impianto luci è nuovamente saltato. Sono le ore 20:07. Si riaccende qualche faro ma adesso la partita è davvero a rischio. In base al regolamento la partita potrebbe essere rimandata e ripresa giocando gli ultimi 6 minuti e 35 nel caso la Samb Basket non venga ritenuta colpevole.

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.