NEL VIDEO IL SERVIZIO DELLA PARTITA, CON I GOL, A CURA DI SABATINO D’ANGELO PER RAI UNO (Tratto dal canale YouTube AnThiep)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 14 settembre 1988-6 ottobre 2018. Trent’anni e spiccioli sono passati ma in qualche modo si tratta di un incrocio affascinante. Tanto infatti è passato dall’ultima (e unica) volta che la coppia Berlusconi-Galliani ha incrociato la Samb.

Parliamo di un Samb-Milan 0-3 giocato al Riviera della Palme, gara valida per il secondo turno della Coppa Italia 1988-1989.  Trent’anni sono passati negli annali, più di una vita è passata calcisticamente parlando. I rossoneri, guidati dalla coppia che oggi ha deciso di prendere in consegna i destini del Monza avversario della Samb sabato sera, erano freschi Campioni d’Italia e con Sacchi in panchina quella stessa stagione avrebbero vinto la terza Coppa dei Campioni della loro storia. Sarebbe stato solo l’inizio di un ciclo tra i migliori della storia del calcio italiano.

Anche la Samb era piuttosto diversa da quella che oggi si appresta a sfidare il Monza di Silvio e Adriano. Quella stagione, iniziata con l’affascinante sfida di Coppa ai campioni d’Italia, finirà con una dolorosissima retrocessione in serie C dopo otto stagioni ininterrotte in B. Era la Samb di Angelo Domenghini (poi sostituito da Riccomini), ala leggendaria dell’Inter e campione d’Europa con la nazionale nel ’68. Era la Samb di Zoboletti che in campo schierava gente come Bonaiuti, Salvioni, Ficcadenti e Valoti.

Quel 14 settembre Samb-Milan si giocò sotto una pioggia incessante che limitò l’accesso del pubblico (in ogni caso presenti oltre 5mila persone). Arbitro Romeo Paparesta. I rossoblu, che avevano superato il primo girone della Coppa (passando da terzi in un raggruppamento che vedeva come avversari anche Napoli, Bari e Bologna) sono alla prima partita del girone valido per il secondo turno, girone che la Samb chiuderà ultima a un punto frutto di un pari casalingo per 1 a 1 contro il Torino di Gigi Radice, arrivato qualche settimana dopo la sfida con i rossoneri.

Milan che si presenta a San Benedetto senza Filippo Galli, Carlo Ancelotti e le stelle olandesi ma che schiera comunque capitan Baresi e il suo futuro successore Paolo Maldini oltre a due leggende come Massaro e Donandoni. All’8° minuto i rossoblu sono già sotto. Segna il 20enne Graziano Mannari, giovane e sfortunata meteora del settore giovanile rossonero, che quel giorno realizzerà una doppietta. Nel mezzo il gol di Franco Baresi a bucare la porta di quell’Adriano Bonaiuti che curiosamente, anni dopo, sarà testimone diretto (con la maglia del Padova) anche dell’ultimo gol in Serie A dello storico capitano del Milan.

Le formazioni

Samb

Adriano Bonaiuti
Gianpietro Torri
Luca Marcato
Roberto Andreoli
Aladino Valoti
Sandro Salvioni
Massimo Ficcadenti 82′
Franco Ermini
Massimo Cardelli 71′
Egidio Pirozzi
Giovanni Cesari 66′

Subentrati
Leonardo Paciscopi 71′
Nicola Fiscaletti 66′
Gianpaolo Lussignoli 82′

All.: Angelo Domenghini

Milan

Giovanni Galli 79′
Roberto Mussi
Paolo Maldini
Alessandro Costacurta
Walter Bianchi
6 Franco Baresi
Christian Lantignotti
Roberto Donadoni
Daniele Massaro 86′
Graziano Mannari
Massimiliano Cappellini

Subentrati
Davide Pinato 79′
Fabio Lago 86′

All.: Arrigo Sacchi

Spettatori al Riviera delle Palme: 5408. Arbitro: Romeo Paparesta.

 

 


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.231 volte)