FALCONARA 52: Giorgini 4 (9:45 min. 2/3 da 2 0/0 da 3 0/0 TL), Grilli 0 (13.45 0/3 0/0 0/0) Carloni NE, Oprandi 6 (34:10 1/1 1/6 1/2), Nardini 1 (13:06 0/3 0/0 1/2), Curzi 14 (30:48  4/9 1/3 3/3), Gurini 9 (36:09 1/5 2/7 1/2), Dania 6 (13:19 0/2 2/4 0/0), Quondamatteo 3 (10:19 1/2 0/0 1/1), Burdo 0 (5:27 0/0 0/0 0/0), Centanni 9 (33:11 1/4 1/3 4/5). All.Reggiani

SAMBENEDETTESE 66: Ortenzi 7 (33:30 min. 2/6 da 2 1/6 da 3 0/0 TL), Capleton Robinson 0 (4:54 0/0 0/0 0/0), Quercia 12 (38:34 6/11 0/1 0/2), Bugionovo 17 (33:44 2/3 1/4 10/12), Roncarolo 4 (12:55 1/2 0/0 2/2), Cesana 14 (27:05 6/8 0/0 2/5), Murtagh NE, Pebole 9 (33:57 3/7 0/3 3/4), Carancini 3 (11:39 0/1 1/2 3/4), Quinzi 0 (3:42 0/0 0/0 0/0). All. Aniello

Note: Parziali 12/18 27/31 39/52 52/66

Falli: Falconara 27 Samb 19

Tiri da 2: Falconara 10/32 Samb 20/38

Tiri da 3: Falconara 7/23 Samb 3/16

Tiri liberi: Falconara 11/14 Samb 17/25

Usciti per 5 falli: Giorgini, Curzi e Quondamatteo.

Spettatori: circa 100 con buona presenza ospite. Presenti inoltre dei tifosi giunti da Fabriano per sostenere Coach Aniello e Capitan Bugionovo.

Arbitri: Paciaroni e Giardini

Esordio con vittoria per la Sambenedettese Basket che espugna con merito il campo di Falconara al termine di una gara sempre condotta in testa e chiusa di fatto nel secondo tempo. La giornata iniziava nel peggiore dei modi: Connor Murtagh veniva investito da un’auto che non rispettava lo stop causandogli fortunatamente solo delle contusioni. A questa assenza si aggiungeva quella di Miguel Correia che ha compiuto per uno scherzo del destino i 18 anni proprio nel giorno dell’esordio (tanti auguri ma il transfer internazionale FIBA può arrivare solo dopo il compimento della maggiore età).

Senza due “stranieri” i rossoblu di Coach Daniele Aniello sono stati bravissimi a compattarsi e a superare insieme le difficoltà poste in essere anche dal fato avverso con una straordinaria prestazione difensiva concedendo solo 52 punti ai falconaresi.

Nel primo quarto partivano subito forte gli ospiti trascinati da Quercia e Bugionovo toccando anche il +9. La tripla di Curzi frenava l’emorragia chiudendo il periodo sotto di 6 punti. Non cambiava lo spartito nel secondo parziale che si chiudeva sul 27 a 31 per la Samb. Il break decisivo dei rivieraschi arrivava all’inizio della ripresa grazie alla straordinaria regia di Bugionovo e alla supremazia fisica di Cesana (autore di una incredibile schiacciata e di numerose stoppate). I canestri di Ortenzi e Pebole scavavano il solco decisivo rendendo inutile la disperata carta della difesa a zona chiamata dai locali. Nell’ultimo periodo la Sambenedettese Basket amministrava il vantaggio non concedendo mai ai locali una reale chance di riaprire la gara.

Queste le dichiarazioni di un raggiante Coach Daniele Aniello a fine gara in sala stampa: “È stata una prova importante soprattutto dal punto di vista mentale, considerato che siamo una squadra nuova e giocare la prima partita su un campo difficile come quello del Falconara non è affatto facile. Siamo stati bravi soprattutto a livello difensivo, in attacco non abbiamo avuto grandi percentuali ma va bene così. Nel secondo tempo siamo riusciti ad allungare e nel finale siamo strati bravi a gestire il vantaggio che avevamo accumulato”.

Gli fa eco Luca Quercia, uno dei migliori in campo oggi: “È stata una vittoria importante, due punti fondamentali per il morale. Dobbiamo continuare su questa strada e chiamo a raccolta tutti i tifosi per l’esordio in casa di sabato prossimo”.

La Sambenedettese si può così preparare al meglio per la prima in casa di sabato 6 ottobre quando al Palaspeca arriverà il Foligno, palla a  2 alle ore 18.15. Ricordiamo che sono ancora in vendita gli abbonamenti (sarà possibile sottoscriverli anche il giorno della gara), presso la Gelateria Dal Gelataio e presso Vcom.it al costo di soli 30 euro. Si spera in un colpo d’occhio importante per la Sambenedettese Basket che torna dopo quasi 30 anni a disputare un campionato nazionale.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.