Le interviste realizzate a fine partita. Servizio a cura di Giuseppe Buscemi e Nazzareno Perotti

GORGONZOLA – A breve le impressioni dei protagonisti di Giana Erminio-Samb. Finita 2 a 1 per i padroni di casa, si tratta della seconda sconfitta stagionale per i rossoblu.

Riccardo Chiarello (centrocampista Giana Erminio): “Una vittoria che per noi ci voleva, è stata una grande risposta del gruppo a cui faccio i miei più sinceri complimenti. Nelle prime tre partite non abbiamo avuto molte occasioni ma questo campionato è più tosto di quello dello scorso anno, quando siamo andati a Fermo è stata una guerra. Il mio gol? Oggi abbiamo giocato col 4-3-3 e io ho fatto la mezz’ala, un ruolo che conosco. Il mio gol arriva all’interno di un’azione bellissima. Quest’anno giochiamo diversamente. La  Samb, vista la storia e la piazza, era da rispettare, una squadra al momento in difficoltà ma che troverà la sua strada”.

Giuseppe Magi: “Abbiamo preso un gol che ci siamo fatti da soli (il primo ) secondo me. Io penso che il pareggio sarebbe stato più giusto. Mi aspettavo una gara più noiosa, a dir la verità. La Samb vera dov’è? La Samb è questa, io non vedo ragazzi demotivati e che non si impegnano. L’unica cosa che posso rimproverare è un po’ di applicazione nel gioco. La Samb è questa, i giocatori utilizzati oggi sono tutti quelli che abbiamo a disposizione. I numeri dicono che siamo questi, una squadra in un momento di difficoltà. Oggi non mi aspettavo le disattenzioni che abbiamo mostrato dopo il vantaggio di Signori. Adesso ci aspetta un viaggio lungo e rifletteremo. Valuteremo se serve un ritiro perché abbiamo mostrato una fragilità esagerata. Questa fragilità non ci sta, una squadra vera deve provare a recuperare e ribaltare il risultato, noi invece abbiamo buttato via, anche con la Vis, due posizioni di vantaggio. L’esclusione di Stanco? E’ un argomento che non riguarda l’aspetto tecnico-tattico. Non ci sono risposte ufficiali, aspetto anche io comunicazioni della società sul perché. Io sono un dipendente ed è giusto che mi allinei alle scelte della società in ogni caso.”

Raul Bertarelli (mister Giana Erminio): “Il rischio, dopo l’avvio di entrambe, era di una gara impaurita e invece noi abbiamo dato una grande prova di determinazione nella prima ora di gioco. In tre giorni non si poteva cambiare granché e la differenza l’ha fatta la voglia di vincere. Il girone B? E’ nuovo per noi e la sensazione è che in questo gruppo non ci siano squadre materasso, credo che sarà campionato duro ogni domenica, chiunque può vincere contro chiunque”.

Gabriel Lunetta (ala sinistra della Giana): “Fare il terzo nel tridente davanti mi dà sicurezza adesso. Non escludo un giorno di fare il quinto in uno schieramento con la difesa a tre. Oggi erano importanti i tre punti, fondamentali. Ho avuto qualche occasione ma non mi rammarico troppo per non aver segnato visto che abbiamo centrato la vittoria”.

Fabio Perna: “Il mio gol? Lunetta ha crossato, la palla è passata in mezzo a due difensori, non me lo aspettavo. Io ero in caduta e ho calciato e sono riuscito a segnare. Credo di essere sulla strada giusta, sono al secondo gol di stagione, finché mi sento bene così sono fiducioso”.

Prima che la squadra si rimetta in viaggio alla volta di San Benedetto, confronto nel parcheggio dello stadio di Gorgonzola fra mister Magi, il Ds Lamazza e il Dg Gianni

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.