SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In attesa della presentazione ufficiale, prevista per domani, sabato 22 settembre, alle ore 17 al Gran Caffè Sciarra di San Benedetto, la Sambenedettese Basket si prepara, in vista del campionato di Serie C Gold, che prenderà il via sabato 29 settembre con la trasferta di Falconara.

Prima amichevole del pre-campionato, dunque, contro il Pedaso Basket, compagine neopromossa nel campionato di Serie C Silver. La formazione del nuovo coach Daniele Aniello si esibisce nella palestra dell’Itc Capriotti prima dell’incontro, anch’esso amichevole, previsto martedì contro il Pineto, stavolta al PalaSpeca, sede poi degli incontri di campionato (ricordiamo che è anche possibile abbonarsi per gli incontri casalinghi al costo di 30 euro, abbonamenti disponibili presso la Gelateria Del Gelataio, in via Monfalcone 7, e presso V.Com, in via Indipendenza 10).

Quintetto di partenza Bugionovo, Ortenzi, Murtagh, Pebole, Cesana.

PRIMO QUARTO La Samb va subito in vantaggio per 7-0 grazie ad un Murtagh Connor in grande spolvero, per lui un tiro da tre e uno da due in pochi istanti. Situazione che non muta in avvio con la Samb che si porta sul 16-2 dopo 5 minuti. Primo cambio per la Samb, esce Cesana, tra i migliori, e al suo posto entra Roncarolo.

Mini break però del Pedaso che risale sul 16-7, ma il play maker Bugionovo centra una bomba da tre punti che porta il risultato sul 19-7 a 3:34 dal termine del primo quarto, costringendo il coach del Pedaso a chiedere il primo time out. Che sembra sortire effetto perché appena ripreso il gioco arriva il primo canestro per gli ospiti. E in effetti il Pedaso sembra migliorare la tenuta difensiva, bloccando la Samb sul punteggio di 20-14 nel primo quarto, con un contro-break di 4-12 dopo il time out.

SECONDO QUARTO Nel secondo quarto prosegue la sensazione di equilibrio tra le due squadre, gara molto più contratta con predominio delle difese, siamo sul 6-6 quando mancano 4:29. Pedaso anzi che passa in vantaggio e ai 2 minuti dal termine è tre lunghezze davanti alla Samb: marcatura stretta su Bugionovo e Connor che non ha vita facile come nei primi minuti. Samb che però riesce ad accorciare sull’8-9 e così il coach ospite chiede ancora un time out.

Time out che però sembra essere stato un assist per le disposizioni di Aniello, perché la Samb si sblocca e chiude sul 15-9. Buono anche l’ingresso di Quercia che ha realizzato i due canestri del sorpasso tra cui un tiro libero.

TERZO QUARTO Una Samb che parte benissimo anche nel terzo quarto con un parziale di 6-0 dopo due minuti che costringe ancora al time out il Pedaso. Situazione che continua sui binari preferiti dalla Samb che anzi centra un tiro da tre con Connor dopo un passaggio volante di Bugionovo. Canestro poi anche di Quercia e si va sull’11-1 quando mancano meno di 5 minuti. Quarto in cassaforte ormai.  Sempre Connor a seguito di una bella azione collettiva con una serie di passaggi di prima intenzione, centra un’altra bomba da tre punti portando il parziale sul 16-3. Finale del quarto 21-5, con una supremazia indiscussa dei rossoblu. Eccellente il gioco di Bugionovo.

QUARTO QUARTO Stavolta è il Pedaso a passare in vantaggio, con un canestro in avvio e una buona difesa che regge e che obbliga la Samb ad inseguire ancora dopo due minuti, complice un rimbalzo perso in difesa. Primo canestro della Samb del giovanissimo inglese Tyrel Capleton su tiro libero. In campo anche il portoghese Miguel Correja, ex nazionale under del Portogallo. Ma la situazione non si sblocca così Aniello, sull’1-4 a 7:30 dalla fine, è costretto ad un triplice cambio, anche se la Samb precipita subito sull’1-6. Evidentemente l’assenza di Bugionovo si fa sentire, anche se adesso è rientrato Connor.

E’ una Samb che però reagisce grazie alla presenza contemporanea, adesso, di Cesana, Bugionovo e Connor: così i rossoblu vanno sul -1 (10-11) quando mancano ancora 3:40.

Si va sull’11 pari grazie ad un libero di Bugionovo che però sbaglia il secondo tiro dalla lunetta, poi 11-13 quando mancano 2:30 alla fine del quarto. Doppio errore di Cesana sempre dalla lunetta: 11-13 a 2:11 dalla conclusione per il quarto più combattuto della serata. E anzi Pedaso stavolta tenta il colpaccio, portandosi sull’11-15 quando mancano soltanto 1:34 alla conclusione, pur perdendo banalmente palla su una ripartenza per un fallo di passi. Il quarto sembra chiuso quando manca meno di un minuto e gli ospiti si sono portati sul 12-16. Ma è Correja a tenere aperto uno spiraglio, rubando palla a metà campo e lanciandosi verso il canestro: due punti e tiro libero trasformato. Siamo sul 15-16 e mancano 20 secondi. “Fai fallo!” gridano dalla panchina per impedire il possesso palla ospite che chiuderebbe il discorso. Due tiri liberi per Pedaso, doppio errore ma la palla torna a Pedaso: ancora fallo e due tiri liberi a 10 secondi dal termine: 15-18 e ultimi nove secondi a “o la va o la spacca” per San Benedetto.

Passa soltanto un secondo e Correja si prende fallo e realizza due tiri liberi e si va sul 17-18 quando mancano 6 secondi e 50 centesimi e nuovo fallo della Samb: time out chiesto da Aniello sul 17-20 e 5 secondi e 60 centesimi. Niente da fare nell’assalto finale, termina sul ferro il tiro da tre punti della Samb, finisce 17-20.

 


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 355 volte, 1 oggi)