PECHINO – Virtual Private Network, VPN, questa la App con cui il dottor Paolo Verdecchia, pur di tenersi costantemente aggiornato sulla Samb, è riuscito ad aggirare con successo la “muraglia” che blocca Google (e tutti gli altri liberi motori di ricerca) per decisione del governo cinese con l’ovvio scopo di censurare mass media e notizie non direttamente controllabili.

Il cardiologo sambenedettese, accanito tifoso rossoblu, attualmente si trova a Pechino per tenere una invited conference allo Scientific Meeting of the International Society of Hypertension.

Dunque, grazie alla rete di connessione internet alternativa e privata di VPN, dalla Cina Paolo Verdecchia può liberamente rimanere collegato con il resto del mondo e leggere il suo quotidiano preferito come se si trovasse in qualsivoglia altro posto. Così come pure, ovviamente, chiunque si avvalga del medesimo stratagemma.

Paolo Verdecchia dall’Olimpico Stadium di Pechino pensa alla Samb

E con un selfie dall’Olimpic Stadium di Pechino, Paolo Verdecchia ci informa che domenica con il cuore (bene inteso in senso metaforico, lui che se ne intende…) sarà con noi per seguire Teramo-Samb, anche grazie alla diretta del nostro giornale.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.