SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un guasto agli impianti di Porto D’Ascoli ha causato un forte rallentamento della circolazione ferroviaria dopo le 5.30 del 19 settembre sulla linea Ancona-Pescara, con ritardi fino a 80 minuti per i convogli in viaggio.

“Trenitalia ha attivato un servizio sostitutivo con autobus e i tecnici di Rete ferroviaria italiana si sono messi al lavoro per ripristinare la piena funzionalità dell’infrastruttura” si legge in una nota.

Il servizio è stato riprogrammato con cancellazione, limitazioni e ritardi fino a cento minuti. Dopo le 7.30 il traffico è migliorato ma registra ancora ritardi medi di 30 minuti con punte di 100 per tre convogli: un regionale è stato cancellato e sette limitati nel percorso.

Sui treni a lunga percorrenza, dove sono previsti servizi di ristorazione a bordo, Trenitalia ha fornito assistenza a tutti i viaggiatori distribuendo generi di conforto alle persone presenti sul convogli.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 282 volte)