SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb pronta a partire. Il campionato dei rossoblu al via domani alle 16 e 30 quando a bussare alle porte del Riviera verrà il Renate. Nel pomeriggio mister Magi ha incontrato la stampa per la sua prima conferenza della vigilia della stagione.

Qui le parole pronunciate dal mister.

SULL’ESTATE DELLA SUA SAMB. “Il calcio estivo non è indicativo perché sono partite che risentono dei carichi di lavoro. Non mi aspettavo grandi cose in Coppa Italia e nelle amichevoli. La forza di questa squadra passerà dalla forza del gruppo, la cosa più difficile che deve fare un allenatore è mantenere alta la concentrazione di quelli che inizialmente rimarranno fuori. Per ottenere i risultati, infatti, sarà importante coinvolgere un buon 80% del gruppo nell’arco della stagione.”

“CURIOSO DI VEDERE ALL’OPERA I RAGAZZI”. “C’è curiosità per vedere all’opera questa squadra, sono curioso di vedere come reagiranno i ragazzi con i tre punti in palio.

Il pericolo maggiore? Quello di strafare, voler fare troppe giocate individuali. Il mio timore è che possiamo pensare di pretendere chissà quali giocate. Dobbiamo giocare semplicemente e per la squadra. Ho fiducia però di questi ragazzi perché li ho conosciuti a livello tecico e soprattutto ne ho condiviso le qualità morali.”

SUL RENATE. “Renate? Ho sorriso quando è stata sorteggiata la prima giornata perché avevamo studiato altre tre o quattro squadre che pensavamo potessero capitare, del Renate avevamo meno informazioni. Le abbiamo raccolte in questi giorni. Ma la differenza non la fa l’avversario, dobbiamo rimanere concentrati su noi stesi e su quello che abbiamo fatto in questi mesi. Se vogliamo partire col piede giusto dobbiamo passare attraverso una grande prestazione. Abbiamo preparato la gara per vincerla. Loro però 10 giorni fa hanno battuto il Novara che si sentiva in Serie B, il Renate può farci male anche se non escono da un mercato di primissimo livello. Verranno qui per cercare di fare il risultato.

IL CENTROCAMPO E LA FORMAZIONE DI DOMANI. “Gelonese non partirà davanti alla difesa, l’ho visto un po’ in difficoltà nel ruolo di regista nelle ultime uscite”. Con Ilari squalificato è molto probabile a questo punto che lì in mezzo giochi Bove con Signori e Gelonese mezze ali. “In ogni caso non mi piace svelare prima la formazione. Russotto e Stanco? Stanno tutti bene.  A parte Biondi e Ilari squalificati e Panaioli e Brunetti acciaccati sono tutti convocati. L’incognita resta per me l’aspetto emotivo”.

SU CALENDARIO E AVVERSARIE NEL GIRONE. Chiediamo a Magi se le prime partite, sulla carta contro squadre meno forti, può essere un vantaggio. Rispetto soprattutto al ciclo terribile che aspetta i rossoblu fra la 9^ e la 13^. “Non dobbiamo scambiare il valore delle squadre col loro blasone. Il nome di una squadra può portare con sé più rispetto e timore del nome di un’altra, faccio l’esempio del Vicenza. In questo momento non ci preoccupano i nomi ma mi interessa capire principalmente chi siamo noi, a che punto sono i miei giocatori. Al momento non sono in grado di dire se le prime giornate, solo sulla carta meno impegnative, saranno un vantaggio”.

 

 

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 905 volte, 1 oggi)