TORTORETO – Colpito da un malore mentre fa il bagno, viene soccorso subito dai titolari dello chalet, ma muore poco dopo l’arrivo dei soccorsi. La tragedia, l’ennesima di questa estate, si è consumata nella mattinata di ieri sulle spiagge di Tortoreto quando Gabriele Dolcini, un turista di 76 anni, originario di Lecco, che stava trascorrendo insieme alla moglie qualche giorno di vacanza in città, approfittando di questi ultimi giorni d’estate, era in acqua nel tratto di mare antistante lo chalet La Tartaruga. A un certo punto, l’uomo ha accusato un malore ed è andato subito in arresto cardiaco. Alcuni bagnanti si sono accorti subito che qualcosa non andava e hanno iniziato a chiamare aiuto. Sono quindi intervenuti i proprietari dello chalet e alcuni bagnanti che lo hanno portato a riva, supportati da un’infermiera fuori servizio, che si trovava anche lei in spiaggia e che ha dato il via alle manovre di rianimazione praticando un massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo dei soccorsi. Sul posto si sono portato poi i sanitari del 118 che hanno provato a usare anche un defibrillatore per cercare di rianimare lo sfortunato 76enne, ma ormai per lui, purtroppo, non c’era più nulla da fare: è morto così, davanti agli occhi della moglie e di alcuni parenti che erano in vacanza con lui a Tortoreto. I carabinieri, giunti anche loro sulla spiaggia, hanno avvisato il magistrato di turno che, poco dopo, ha disposto la riconsegna della salma ai familiari per i funerali.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 175 volte, 1 oggi)