PORTO SANT’ELPIDIO – Nel corso dell’VIII Edizione di Anghiò, Festival del Pesce Azzurro, imperdibile l’appuntamento di approfondimento organizzato da PIS – CEA “Ambiente e Mare”, R. Marche. La Tavola Rotonda a tema “Pesce Azzurro in Adriatico: nuovi scenari, quote UE, organizzazione di produttori e valorizzazione del prodotto” si terrà sabato 15 settembre alle ore 11 presso l’Area Eventi di Anghiò, in programma dal 13 al 17 settembre a Porto S. Elpidio lungo via Cesare Battisti.

 Dopo i saluti Milena Sebastiani, Presidente del Consiglio  del Comune di Porto S. Elpidio e Stefano Greco, l’Organizzatore di Anghiò “Tuber Communications”, diversi interventi previsti da parte di autorità ed esperti di settore: per il MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) il Vicario della Direzione Walter Graziani e il CP Mauro Colarossi, per la Regione Marche l’Assessore Angelo Sciapichetti, ed il Dirigente Pietro Talarico, per la Regione Abruzzo l’Assessore Dino Pepe, il Dirigente Paolo Di Paolo, Slow Food Condotta del Fermano Paolo Concetti, immancabili le Organizzazioni di Produttori di cui si faranno portavoce Vincenzino Crescenzi, Presidente O.P. Abruzzo Pesca, Andrea Gasparoni, Presidente O.P. Pesce Azzurro Soc. Coop. Ancona ed Enrico Bigoni, Presidente Cooperativa Pescatori e motopescherecci R. Marche, modera la discussione la Dott.ssa Biologa Nutrizionista Barbara Zambuchini, nonché Responsabile del CEA “Ambiente e Mare”. Per il piacere del palato, a seguire una degustazione a base di Pesce Azzurro.

Ai più piccoli sarà dedicato un Laboratorio Didattico dal titoloIl Gioco del Principe Azzurro”, un tappeto pedagogico (3×2 m) per educare i bambini alla sostenibilità (attività consigliata a bambini  dai 4 agli 8 anni), sabato 15 settembre dalle ore 17.30 alle 21.00 presso l’Area Eventi di Anghiò, realizzato da Educatori Qualificati del CEA “Ambiente e Mare” R. Marche dott.ssa Marika Medori e dott.ssa Erika Ruggieri.

Le due iniziative poste in essere dalla Partners in Service srl – CEA “Ambiente e Mare”, R. Marche,si pongono l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione e i bambini al consumo del prodotto ittico locale, con un focus particolare sul Pesce Azzurro, per un consumo intelligente e consapevole che ne rispetti la stagionalità.

Nel Mar Mediterraneo, circa il 90% degli stock ittici è pescato eccessivamente e i mercati sono invasi da pesci catturati con metodi di pesca distruttivi e non sostenibili.  Il ruolo dei consumatori è cruciale per offrire un futuro al mare, rimettendo al centro della cultura alimentare e dei consumi il pesce povero massivo che contraddistingue l’Adriatico ed in particolare il pesce Azzurro, così ricco di proprietà nutrizionali. Il pesce azzurro è importante per la nostra salute perché ricco di acidi grassi buoni, gli Omega 3, oltre ai sali minerali tra cui calcio, zinco, selenio, potassio, iodio e fosforo, e alle vitamine, in particolare vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina D. È povero invece di grassi saturi, nocivi per la nostra salute e che troviamo in alimenti come insaccati e carne, aiuta il sistema cardiovascolare ed è un alleato contro il colesterolo, l’osteoporosi ed il diabete.

Tra i temi del dibattito, lo sfruttamento sostenibile delle risorse, che vede una misura concreta nell’Istituzione del Piano Pluriennale per gli stock di piccoli pelagici in Adriatico, il primo centrato ad hoc sul bacino del Mediterraneo. I pesci del Mediterraneo, infatti, non sono mai stati soggetti a piani in cui si stabilivano dei limiti massimi di cattura, le sole eccezioni sono avvenute recentemente per il pesce spada e per il tonno rosso. Oggi la commissione vorrebbe ricostituire gli stock di specie come la sardina, l’acciuga, lo sgombro e il sugarello, tramite delle quote imposte ma con il rischio di zavorrare un comparto che solo negli ultimi sei anni ha già perso in Italia il 50% della sua potenzialità.

“La Tavola Rotonda è realizzata in collaborazione con l’Associazione Accademia della Cultura e del Turismo sostenibile, in quanto promotrice del Marchio di Qualità Registrato a livello Nazionale “in Blu Turismo Sostenibile in Adriatico” e dei “Pacchetti Culturali Eco-Sostenibili” legati al Pescaturismo e Ittiturismo nell’area adriatica – affermano gli organizzatori – Si ringraziano per il coinvolgimento e la collaborazione il Comune di Porto S. Elpidio e la Tuber Communications – concludono gli organizzatori – Un doveroso grazie per essere intervenuti, a: MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), Regione Marche, Regione Abruzzo, O.P. Abruzzo Pesca, O.P. Pesce Azzurro Soc. Coop. Ancona e alla Cooperativa Pescatori e Motopescherecci”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 289 volte, 2 oggi)