PORTO SANT’ELPIDIO – Criminalità in azione alle prime ore del 3 settembre.

Intorno alle 3 i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Fermo, su richiesta del custode dello chalet “Gambero ai sette mari” di Porto Sant’Elpidio, sono intervenuti poiché era scattato l’allarme anti-intrusione.

Effettivamente un uomo, dopo aver forzato una porta laterale, aveva tentato vanamente di rubare contanti dalla cassa e altri beni custoditi all’interno del locale. 

I militari si sono messi sulle tracce del criminale: è stato rintracciato in fuga a bordo di una bicicletta, oggetto di furto, poco distante dallo chalet. Ha provato a fuggire anche a piedi ma è stato bloccato dai carabinieri e condotto in caserma a Fermo.

Il ladro, senza documenti, è stato identificato grazie alle impronte digitali a seguito di fotosegnalamento: è un 31enne tunisino senza fissa dimora sul territorio nazionale con precedenti.

Arrestato per tentato furto verrà processato per direttissima davanti all’autorità giudiziaria di Fermo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.