ALBA ADRIATICA – Aveva soggiornato per 10 giorni in un campeggio di Alba Adriatica, ma al momento di pagare il conto si era allontanato dalla struttura facendo perdere le proprie tracce. Pensava di averla fatta franca e di essersi goduto una bella vacanza “a scrocco” in un comodo bungalow a due passi dal mare, non aveva però fatto i conti con i carabinieri di Alba Adriatica che lo hanno rintracciato dopo qualche giorno. I militari, diretti dal tenente colonnello, Emanuele Mazzotta, a seguito della segnalazione del titolare del camping, che aveva atteso invano il pagamento di circa 700, avevano avviato una breve indagine riuscendo così ad individuare il furbetto: si tratta di un 35enne, residente a Montorio al Vomano, al quale è stato poi notificato un foglio di via obbligatorio dalla città di Alba Adriatica della durata di 3 anni.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.