MARTINSICURO – Terribile schianto nella notte, muore 27enne. L’incidente è avvenuto intorno alle 2 su via Roma, all’altezza della frazione di Villa Rosa, quando Claudio Maria Di Addezio si trovava insieme a 2 amici a bordo di un’auto  che, per cause ancora in corso di accertamento  si è scontrata, pare frontalmente, con un’altra vettura. L’impatto è stato violentissimo e per il 27enne non c’è stato nulla da fare. Sul posto i sanitari del 118 che hanno soccorso le altre 3 persone rimaste ferite trasportandole in ospedale. I rilievi sono stati affidati ai carabinieri del radiomobile di Alba Adriatica che stanno in queste ore ricostruendo l’esatta dinamica del tragico incidente.

LA DINAMICA Secondo la ricostruzione dei carabinieri del radiomobile di Alba Adriatica, coadiuvati da quelli della stazione di Martinsicuro, la vettura, mentre stava procedendo in direzione nord-sud, nei pressi della banca Intesa Sanpaolo, avrebbe urtato, per cause ancora da chiarire, una Volkswagen Golf, parcheggiata sul lato ovest della strada, per poi ribaltarsi e finendo sulla corsia opposta dove stava viaggiando una Bmw serie 3, guidata da un uomo di 59 anni di Tortoreto. L’impatto, che è stato violentissimo, ha svegliato i tanti residenti della zona che hanno immediatamente avvisato i soccorsi. Sul posto si sono portati subito i sanitari del 118 i quali hanno iniziato a soccorrere i feriti grazie anche alla collaborazione i vigili del fuoco di Nereto che hanno estratto i giovani dalle lamiere mettendo poi in sicurezza la zona. Le condizioni di Claudio sono apparse da subito disperate e gli sono state praticate diverse manovre di rianimazione, prima della corsa, purtroppo inutile, verso l’ospedale: il giovane è deceduto pochi minuti dopo. Trasportati in ambulanza anche gli altri tre feriti: R.V, che si trovava seduto sul lato passeggero, è stato trasferito all’ospedale di Giulianova con diverse fratture e traumi; G.M, che era alla guida della Bmw, è stato anche lui portato a Giulianova per un trauma alla mano. Più gravi le condizioni di A.E.D, il guidatore della C3, che è stato trasferito all’ospedale Mazzini di Teramo con diversi traumi. Anche se le sue condizioni sono giudicate serie e il giovane è tenuto sotto costante osservazione da parte del personale dell’ospedale, non sarebbe in pericolo di vita.

GUIDATORI POSITIVI ALL’ALCOTEST Dai primi esami svolti dai medici, come da prassi in caso di incidenti stradali, è emerso che entrambi i conducenti delle due auto coinvolte nel terribile schianto sono risultati positivi all’alcol con valori superiori ai limiti consentiti dalla legge (il guidatore della Bmw quasi il doppio, quello della C3 più del doppio). A entrambi è stata quindi ritirata la patente, mentre A.E.D è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio stradale. Su disposizione della magistratura, inoltre, entrambi i mezzi sono stati poi posti sotto sequestro.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.