SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Presentato stamattina il furgone, bianco e nuovo di zecca, che il corpo dei Vigili Urbani ha aggiunto alla sua dotazione. Dodici mila euro la cifra spesa, chiavi in mano, soldi che arrivano direttamente dal Viminale, nell’ambito del piano salviniano “Spiagge Sicure”, il famoso progetto di contrasto all’abusivismo commerciale e ai vu’ cumprà.

Assieme al furgone, la prossima settimana dovrebbero arrivare anche 4 scooter e delle divise estive per i vigili. Il web, però, come spesso accade di questi tempi non si è fatto sfuggire un dettaglio, ovvero che il grosso della fornitura per le “Spiagge Sicure” è arrivato quando ormai la stagione estiva volge al termine (anche se c’è da dire che i controlli “extra” legati al piano del Viminale sono iniziati il 5 agosto, anche senza tutte le dotazioni). “Ma la stagione estiva quando inizia” scrive qualcuno. E ancora: “Quando finisce la stagione turistica fai uscire “l’artiglieria pesante”?” scrive qualcun altro.

L’amministrazione, dalla sua, forse prevedendo qualche commento di questo tipo, stamattina aveva precisato, tramite il sindaco, che la dotazione, in ogni caso, resterà al corpo dei vigili anche per l’anno prossimo e che, in ogni caso, tutto l’equipaggiamento “sarà utilizzato per i controlli antiabusivismo in occasione di fiere, mercati e altri eventi durante tutto l’anno”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.