FERMO – I Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo e, in particolare, dell’omonima Compagnia hanno eseguito, unitamente a personale della Polizia Municipale e dei servizi sociali del Comune di Porto Sant’Elpidio, un’operazione di polizia nel territorio di competenza finalizzato al controllo del territorio, alla repressione dei reati contro il patrimonio, all’abuso di bevande alcoliche e all’immigrazione clandestina.

Nel corso dell’operazione, che ha visto sul campo l’impiego di circa 15 carabinieri e 5 agenti della Polizia Municipale nell’area ex Serafini – Lido Tre Archi, l’attività ha consentito di identificare e sottoporre a controllo di polizia complessivamente 35 nomadi provenienti dall’ex jugoslavia , di cui 15 minori affidati ai servizi sociali comunali.

Inoltre, sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria per ricettazione un cittadino italiano, 30enne, con segnalazioni di polizia, poiché bloccato alla guida di un veicolo oggetto di furto in Chieti, nonché 1 italiano e un albanese, 35enni, per guida in stato ebbrezza, in quanto controllati alla guida dei propri veicoli con un tasso alcolemico ben oltre i limiti consentiti dalla normativa vigente.

Nella zona venivano altresì controllati altri 15 autoveicoli e 2 esercizi pubblici, identificate ulteriori 20 persone che erano solite riunuirsi per consumare ingenti quantità di sostanze alcoliche. Elevate 4 contravvenzioni per violazioni al codice della strada ed effettuate diverse perquisizioni personali. L’attività s’inquadra nell’ambito di una collaborazione interistituzionale finalizzata incrementare la percezione di sicurezza della cittadinanza nell’area costiera elpidiense.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.