SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A margine della presentazione dell’accordo a tre fra Samb, Amministrazione e Agraria Club per i campi di allenamento dei rossoblu (CLICCA QUI), il Dg Andrea Gianni ha riservato qualche minuto anche per rispondere alle domande dei giornalisti, in particolare sul calciomercato.

Si parte da Mirko Miceli, che oggi ha rinnovato ufficialmente fino al 2021 mettendo fine a una piccola telenovela che lo aveva visto come protagonista. Decisivo il blitz in mattinata del presidente Franco Fedeli che è arrivato a San Benedetto direttamente da Roma per chiudere con il procuratore del ragazzo Giovanni Tateo. “Miceli voleva rimanere con noi e noi volevamo proseguire il rapporto con lui” chiosa Gianni “ecco perché l’accordo è fino al 2021”.

Al dirigente poi chiediamo se il chiacchierato scambio Lulli-Stanco (che potrebbe portare anche Matteo Chinellato in rossoblu nell’incastro) sia arrivato a un punto decisivo (si parla di un incontro in queste ore fra l’entourage della punta e il Pordenone) ma Gianni è piuttosto freddo sulla questione e risponde: “Stiamo procedendo con il nostro lavoro e con l’obiettivo di completare la squadra che in linea di massima è già apposto così. Stanco ad ora è un giocatore della Samb”.

Sulla rosa messa sù finora invece si mostra soddisfatto: “Abbiamo allestito una squadra completa, fatta di giovani e meno giovani che reputo interessanti. Poi abbiamo un allenatore come Magi che non guarda la carta di identità dei calciatori e su cui riponiamo molta fiducia”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.