Di Alessandro Maria Bollettini

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un nuovo salotto per il centro di San Benedetto. Oggi pomeriggio alle 18.30 si è tenuta in Comune, presso la Sala Consiliare, una conferenza stampa aperta di presentazione del progetto di restyling di Piazza Montebello. Presenti, oltre ai giornalisti e a qualche decina di cittadini, anche i rappresentanti delle attività commerciali che insistono sulla piazza in questione ed in generale nella zona d’interesse.

Il Sindaco Pasqualino Piunti è intervenuto precisando: “Il progetto è in itinere ed abbiamo voluto invitare tutta la cittadinanza per spiegare quelle che sono le nostre volontà e trovare dove necessario un confronto. Il progetto va a colpire una zona nevralgica della città e muove a favore dell’area 200mila euro, che potrebbero aumentare perché oltre che sulla piazza vorremmo intervenire anche sulla via adiacente.”

L’ideatore del progetto l’architetto del Comune Farnush Davarpanah ha commentato poi le slides (vedi sotto): “La piazza verrà pavimentata in porfido come nel resto del centro di San Benedetto. Al suo interno ci saranno delle sorta di ombrelloni rovesciati, forniti di illuminazione al loro interno, utile per l’effetto scenico. Prima di installarli dobbiamo però verificare che non diano fastidio al mercato. L’importante è che ci sia continuità con Via Montebello. La strada ad ovest della piazza verrà eliminata, verrà incorporata dalla piazza stessa.”

Gli ombrelloni rovesciati

Il Sindaco ha poi tenuto a precisare: “Non dobbiamo però nascondere la polvere sotto il tappeto, prima dobbiamo pulire e poi possiamo arredare. Questa area della città vive infatti da anni nell’incuria e il poco decoro, ma soprattutto soffre gli allagamenti. Quindi prima dovremo intervenire sui sottoservizi per risolvere questo problema e poi potremo procedere alla pavimentazione e all’installazione delle illuminazioni, delle panchine e delle piante.”

L’idea di base è quella di “portare il passeggio dal Corso anche alla zona Montebello”– continua Piunti- “questo deve diventare un punto vivo della città; stiamo mettendo a disposizione dei cittadini uno spazio di circa novemila metri quadrati. Intanto procediamo con i sottoservizi ed il restyling, poi inizieremo subito a ragionare su cosa potrebbe ospitare questo nuovo spazio  a livello di eventi, sempre tutelando però i residenti della zona.”

Problema sollevato dalla platea è stato quello della gestione del traffico, che potrebbe aumentare vista la chiusura della via adiacente la piazza, andando a congestionare altre zone del centro; verrebbe perso inoltre un discreto numero di parcheggi. “Il traffico è un vero problema in questa città” dicono i tecnici “e dobbiamo risolvere prima quello del capolinea degli autobus, che è fondamentale. Il nuovo piano di viabilità sarà fattibile solo dopo aver trovato la soluzione di questo tema. Abbiamo pensato al parcheggio della stazione, ed in questo senso abbiamo già fissato un incontro con le Ferrovie dello Stato per ottenere un lotto di terra in locazione; inizialmente non si erano detti disponibili a cederlo in affitto ma erano solo aperti ad un’alienazione, ora abbiamo ricevuto un’apertura. A settembre, dopo il tavolo, sarà tutto più chiaro.”

Riguardo l’inizio dei lavori e le loro tempistiche Piunti ha aggiunto: “I soldi sono già in bilancio, il progetto è preliminare, quindi una volta fatto l’esecutivo, si parte con la gara d’appalto e dopodichè si potrà procedere con i lavori. Di sicuro non avranno luogo alla fine di quest’anno, anche per andare incontro alle necessità delle attività commerciali che non possono perdere il periodo delle festività natalizie.”

Riguardo alle preoccupazioni della platea per un eventuale trasformazione di Piazza Garibaldi in parcheggio a pagamento il primo cittadino ha così rassicurato: “Piazza Garibaldi per ora dovrebbe rimanere a strisce bianche; stiamo però valutando l’ipotesi di un disco orario. Per quanto riguarda i venditori ambulanti abbiamo già pensato a come collocarli.”

Questo incontro non sarà comunque l’ultimo, ve ne saranno altri come dichiarato dallo stesso Sindaco: “Prima dell’inizio dei lavori ci rivedremo sicuramente, ci aggiorniamo per la prossima riunione, mentre per qualsiasi chiarimento sono reperibili gli uffici tecnici del Comune”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.884 volte, 1 oggi)