TORTORETO – In teoria doveva essere il guardiano notturno di una spiaggia privata di Tortoreto, in realtà spacciava marijuana e cocaina. Aveva allestito un vero e proprio bazar della droga in riva al mare che era diventato un punto di riferimento per tanti giovani che si apprestavano a “far serata” nei locali tra Tortoreto lido e Alba Adriatica. Con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, è stato quindi arrestato dai carabinieri del radiomobile di Alba Adriatica Umberto Belfonte, 45 anni, del posto, che, da qualche tempo, si sarebbe dovuto occupare di sorvegliare nelle ore notturne la spiaggia di uno chalet. Ad accorgersi degli strani movimenti in riva al mare erano stati proprio i carabinieri che, dopo aver monitorato la situazione per qualche sera, sono entrati in azione bloccando il pusher mentre stava cedendo una dose di marijuana a un giovane teramano (poi segnalato alla prefettura). Durante le perquisizioni il guardiano è stato trovato in possesso di 15 grammi di cocaina e 90 di “maria”. L’uomo si trova ora ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.