GIULIANOVA (TE) – Sta facendo il giro d’Italia la notizia di un presunto episodio di razzismo avvenuto a Giulianova, negli uffici della Asl. Qui si sarebbe recato negli scorsi giorni un immigrato senegalese di 39 anni per rinnovare il suo libretto sanitario, necessario per lavorare.

A Ibrahima Diop, questo il nome del ragazzo che vive e lavora a Roseto, però al momento di chiedere informazioni sarebbe stato risposto in malo modo di andare via con l’addetto dello sportello che avrebbe addirittura detto: “Questo non è il veterinario”. Dopo qualche giorno, l’uomo, che ha detto ai giornali di esserci rimasto malissimo, ha deciso di denunciare ai carabinieri che stanno indagando.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.