ALBA ADRIATICA  – Ancora controlli dei carabinieri tra Alba Adriatica e Martinsicuro: multe e denunce.

Le attività, intensificate in questo periodo dell’anno al fine di garantire maggiore sicurezza a turisti e cittadini, sono state coordinate dal tenente colonnello della caserma di Alba Adriatica, Emanuele Mazzotta, e hanno interessato anche la circolazione stradale. Nell’operazione sono stati impiegati 15 militari che, durante alcuni mirati posti di blocco, hanno denunciato due persone per guida in stato di ebrezza: si tratta di A.R, 33enne di Pescara e di M.F, turista perugino. I due sono risultati positivi all’alcoltest con valori superiori ai limiti consentiti e, inevitabilmente, si sono visti anche ritirare le rispettive patenti di guida. Complessivamente, durante i controlli lungo le principali vie di Alba e Martinsicuro, sono state sequestrate 3 autovetture, poiché sprovviste di copertura assicurativa, decurtati 20 punti patente ed elevate sanzioni per oltre 2mila euro.

I controlli hanno riguardato anche il mondo dello spaccio di sostanze stupefacenti e i carabinieri hanno eseguito diverse perquisizioni domiciliari grazie l’ausilio di unità cinofile giunte da Chieti. Nel contesto delle operazioni, è stata denunciata M.L, 26enne di etnia rom, per inosservanza di alcune prescrizioni imposte dal giudice che qualche tempo fa l’aveva ammessa a godere di un regime di sorveglianza speciale. Denunciato poi A.A, 44 anni, poiché pizzicato in giro per Alba Adriatica nonostante un foglio di via obbligatorio dalla città che pendeva nei suoi confronti.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.