ACQUAVIVA PICENA – Fermo compiuto dalle Forze dell’Ordine il 24 luglio.

Ad Acquaviva Picena, durante un servizio di controllo, una pattuglia dei carabinieri è passata davanti a un bar, noto ai militari per la presenza di pregiudicati.

Una donna, alla vista delle divise, ha provato ad allontanarsi. Il gesto non è passato inosservato ed è stata fermata e identificata.

Sambenedettese, classe 1977, e residente in Abruzzo, doveva scontare un anno e otto mesi di carcere per reati di truffa e sostituzione di persona commessi ad Ascoli e Rotella dal 2010 al 2015.

E’ stata arrestata e portata nel carcere di Castrogno, nel Teramano.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.