MARTINSICURO – Trasportavano centraline per rubare auto e diversi arnesi da scasso: denunciati due foggiani al casello di Val Vibrata. I due, la notte scorsa, stavano viaggiando a bordo di un’autovettura e sono stati fermati dalla guardia di finanza per un normale controllo all’uscita della A14. Dal primo accertamento è emerso che i due pugliesi, di 27 e 43 anni, avevano alle spalle una lunga lista di precedenti e gli agenti hanno deciso di approfondire il controllo perquisendo il veicolo, rinvenendo, subito dopo, 10 centraline elettroniche manomesse, che erano tenute nascoste nel cofano motore insieme ad alcuni arnesi da scasso. Tali centraline, compatibili con i principali modelli di Volkswagen, Audi Citroen e Peugeot, se appositamente riprogrammate, sono in grado di eludere i sistemi di sicurezza del veicolo e avviare il motore favorendo in maniera determinante un eventuale furto. I finanzieri hanno così evitato un brutto risveglio a qualche automobilista della riviera, mentre i due sono stati denunciati per ricettazione.
L’operazione rientra nell’ambito delle attività disposte dal comandante Provinciale della guardia di finanza di Teramo, Paolo Balzano, per contrastare le attività illecite lungo la costa durante il periodo estivo.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 659 volte, 1 oggi)