SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Giunta di San Benedetto, nel pomeriggio, ha stanziato 80 mila euro per rimuovere i capannoni del lato Nord del vecchio stadio Ballarin, dal 2014 dichiarati inagibili da parte dell’Asur e al centro da tempo delle richieste, di cittadinanza e opposizione, di bonifica.

I sei capannoni, utilizzati per il rimessaggio dei carri di Carnevale, sono in piedi dal 1992 e andranno sgomberati degli oggetti e delle attrezzature che ancora si trovano al loro interno. Ma se non sarà l’Associazione “Amici del Carnevale” a procedere, dall’amministrazione fanno sapere che si opererà “d’imperium”.

Nella stessa seduta è stato approvato un altro progetto di fattibilità, per ora pertanto ancora “sopito” diciamo, che prevede la demolizione delle gradinate a Nord e a Est e una nuova recinzione.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.