MARTINSICURO – Spacciava eroina nonostante gli arresti domiciliari e quando i carabinieri si sono presentati nella sua abitazione per notificargli il nuovo ordine di carcerazione ha provato, invano, a disfarsi di alcune dosi di eroina ingerendole. E’ finito nel carcere teramano di Castrogno Imed Ben Salem, 43enne tunisino, che qualche giorno fa, per sfuggire a una perquisizione dei carabinieri di Martinsicuro, aveva aizzato contro i militari un pitbull. L’uomo era stato sorpreso a spacciare, nonostante si trovasse da tempo agli arresti domiciliari, lo scorso 6 luglio e durante l’operazione i carabinieri sequestrarono nella sua abitazione circa 40 grammi di eroina. Nella giornata di ieri è arrivato quindi il provvedimento di carcerazione e il 43enne, alla vista dei militari, aveva provato nuovamente a nascondere lo stupefacente (circa 3 grammi di eroina) cercando di ingerirlo, ma è stato prontamente bloccato. In carcere con lui è finito anche un cittadino marocchino.

Sempre a Martinsicuro, i carabinieri di Alba Adriatica hanno denunciato X.N, albanese di 22 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane, nel corso di un controllo, aveva cercato di disfarsi di un involucro contenente cocaina, tentando poi di darsi alla fuga. E’ stato però prontamente bloccato, dopo una breve colluttazione, nel corso della quale un militare è rimasto lievemente ferito (per lui prognosi di 7 giorni) e dalla successiva perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti circa 20 grammi di polvere bianca, già suddivisa in dosi e 395 euro in contanti. Il tutto è stato posto sotto sequestro.

Infine, nel corso di nuovi controlli tra Alba Adriatica e Tortoreto sono state rinvenute due autovetture (una Volkswagen Tuareg 6V e un’Audi A4) regolarmente chiuse a chiave e tenute nascoste in un parcheggio lontano dalle principali arterie stradali. Le due auto erano state rubate la notte tra venerdì e sabato in un’officina de L’Aquila. Controlli dei carabinieri anche alla circolazione stradale lungo tutto la costa: elevate 44 multe per circa 2500 euro, ritirate poi 3 patenti di guida, 2 carte di circolazione e decurtatati 20 punti dalle patenti di autisti indisciplinati.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.