ROMA – La puntata de “La Grande Storia”, un progetto della  Ga&a production, va in onda questa sera venerdì 13 luglio, alle 21.15 su Rai3, sarà dedicata agli aspetti poco noti di fascismo e nazismo, alle loro ossessioni, alle alleanze inconfessabili, agli orrori più sconvolgenti.

Il punto di partenza sarà “SS, i simboli del male” di Manuela Mattioli, un documentario nei meandri del terzo Reich. Quale filo lega tra loro gli oltre 800 mila uomini delle SS? Cosa rappresenta per il capo delle SS, Himmler, il castello di Wewelsburg, il quartier generale del suo “ordine nero”?
La puntata proseguirà con il documentario del sambenedettese Luigi Maria Perotti “Fascio e Compasso” dedicato ad un altro argomento tante volte adombrato ma mai veramente raccontato: i rapporti tra Mussolini e la Massoneria.
Il documentario cerca di far luce sul momento nel quale inizia l’avversione di Mussolini verso la massoneria, e di come negli anni diventerà sempre più un’ossessione. Ma non è una storia così lineare: esistono documenti che attestano gli enormi finanziamenti dati da alcune logge al fascismo poco prima della Marcia su Roma, e, inoltre, dell’incredibile numero di affiliati alle logge tra i massimi gerarchi del fascismo. Una storia tutta da scoprire, mai raccontata prima.  Le riprese sono state effettuate all’interno dei templi massonici a Roma e Firenze, aperti per la prima volta alle telecamere.
Infine, un viaggio dentro una delle pagine più tristi e brutali della seconda guerra mondiale: con “Einsatzgruppe – Le squadre della morte di Hitler”, di Andrea Orbicciani, “La Grande Storia” scoprirà chi sono state e come erano organizzate le squadre che, durante il conflitto mondiale, si macchieranno di orrori a dir poco apocalittici.
Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.163 volte, 1 oggi)