SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mai avevamo sentito un Franco Fedeli così entusiasta delle faccende della Samb, specialmente durante il calcio mercato. “Che si dice a San Benedetto? Stiamo prendendo il fior fiore dei giovani giocatori d’Italia. Partiamo da lì poi arriveranno quelli esperti che stavolta però misureremo con maggiore attenzione rispetto agli anni passati. Non voglio più giocatori che vengono a svernare nella vostra riviera”

Sono d’accordo presidente ma, senza sapere i nomi, come si fa ad apprezzare il loro potenziale valore. L’allenatore non è stato ancora presentato alla città, nomi non se ne fanno tranne un giovanissimo attaccante (Sabatini) dell’Albalonga e il promettente Minnozzi dal Porto d’Ascoli. Toppo poco per esultare…

“Martedì incontrerò qui a Roma allenatore e direttore sportivo per fare il punto della situazione ma posso assicurare che i giovani che arriveranno saranno di qualità assoluta. In aggiunta a quelli che già abbiamo”

Non, però, una Samb ‘solamente’ giovane come minacciò nella sua ultima conferenza stampa. Sarebbe un grave errore, secondo me. La probabile conferma di Stanco è già un buon indizio…

“Sì, Stanco potrebbe rimanere, lo incontrerò fra qualche giorno ma accanto bisogna mettergli un attaccante agile e principalmente con caratteristiche diverse. Faremo una squadra equilibrata”

Insomma la Samb punta a fare ancora meglio degli anni precedenti come annunciò a fine campionato suo figlio Andrea…

“Perché no ma è sempre meglio non fare proclami. Meglio aspettare i fatti”


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.