MONTEPRANDONE – Il Festival Letterario Piceno d’Autore continua a riscuotere successi; dopo l’incontro con Chicco Testa, che ha riempito la piazza San Giacomo di Monteprandone, si attende ora l’evento centrale della rassegna, l’incontro con Massimo Cacciari e la sua prolusione su “Scienza e coscienza. L’uomo alla ricerca del vero”.

Chicco Testa, filosofo, politico e giornalista, ha parlato a lungo di attualità: con un discorso a tutto tondo, frammisto a citazioni filosofiche e letterarie, ha ricordato le non poche problematiche che la società odierna si trova ad affrontare. Dibattito sui vaccini, diritti delle minoranze, parità di genere, immigrazione ed eutanasia, sono solo alcune delle questioni sollevate durante la serata del 2 luglio.

In una dissertazione di così ampio respiro non poteva mancare una menzione ai social media, e all’influenza che ha il web sull’opinione pubblica. “Dobbiamo renderci conto che in rete le opinioni non hanno tutte lo stesso valore” Ha affermato “chi non ha competenze non può confutare l’asserzione di un esperto, specialmente in ambito medico e scientifico.

Testa ha parlato anche della crisi dei valori occidentali, ricordando però come l’Europa sia ancora una civiltà aperta e avanzata, nonostante tutte le difficoltà. Per superare questo momento di incertezza occorre fare appello all’etica e alla moralità, caratteri che contraddistinguono l’uomo e lo elevano al di sopra degli altri viventi. La moralità, ha aggiunto, va cercata prima di tutto in se stessi.

Durante l’incontro è stato presentato l’ultimo libro del filosofo, “Troppo facile dire di no”, una raccolta di articoli scritti per “L’Unità” accompagnati da vignette di Staino.

Il filo conduttore dell’opera, che affronta svariate tematiche, è l’idea che in Italia vengono detti troppi NO; no alle infrastrutture, no alle riforme, e questo ostacola lo sviluppo. Lo stesso Testa ha ammesso di aver detto molti no in passato, per questo negli ultimi anni si è aperto a nuove idee. Il suo pensiero attuale tende a favorire prima di tutto il progresso, anche se questo a volte può significare offrire meno tutele ambientali. “Non ho abbandonato l’ideale ambientalista” Spiega Testa, ricordando la sua precedente carica di presidente nazionale di Legambiente “Si tratta solo di scegliere il male minore, e l’Italia ha bisogno di energia e collegamenti.

L’incontro con Chicco Testa ha suscitato reazioni diverse tra il pubblico. Un partecipante ha apertamente invitato il filosofo alla polemica, ma non è stato assecondato, ed il resto dei presenti si è espresso con pacatezza. E’ stato, in definitiva, un buon esempio di dialogo, che non è scaduto in uno scambio di insulti nonostante i differenti punti di vista.

Il prossimo appuntamento con Massimo Cacciari è previsto lunedì 9 luglio alle ore 21.30, in Piazza dell’Aquila, nel cuore del centro storico monteprandonese.

Cacciari, ex sindaco di Venezia e docente di filosofia, quest’anno partecipa al Festival nel doppio ruolo di relatore e di organizzatore. Il tema di Piceno d’autore 2018, “scienza e coscienza”, è stato proposto da lui, con l’intento di offrire validi punti di vista sull’impatto sociale delle ultime scoperte scientifiche. Il ciclo di incontri proseguirà poi fino al 30 agosto, con serate all’insegna di dibattiti, musica dal vivo e degustazioni di tipicità locali.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.