Di Alessandro Maria Bollettini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Oggi, 3 luglio, si è tenuta, presso la Sala Giunta del Comune, la conferenza stampa di presentazione della XXXI Ragnoliade.

A presentare l’evento, ormai tradizionale appuntamento estivo della Riviera, è stato Nicola Mozzoni, Presidente dell’Associazione “Amici delle Ragnoliadi”: “Questa associazione è nata lo scorso anno, in favore di una delle manifestazioni sportive più longeve. Ogni anno proponiamo qualcosa di nuovo per rendere le Ragnoliadi il più piacevoli possibile per i bambini, dobbiamo adeguarci ai tempi per restare al passo. Ad esempio quest’anno abbiamo eliminato la gara dei castelli di sabbia ed introdotto una ‘Spider race’, una sorta di corsa ad ostacoli in cui è fondamentale la collaborazione tra i bambini.”

Le Ragnoliadi, la cui cerimonia iniziale sarà ospitata il 7 luglio dal campo di atletica comunale, e che termineranno il 21 luglio, non sono infatti solo una manifestazione sportiva “ma anche un’occasione per conoscere nuove persone, per fare amicizia -prosegue Mozzoni – è una rassegna che fonde la parte ludica a quella del benessere, della salute”.

Importante sponsor dell’evento è infatti l’Avis, rappresentata da Marco Foglia, tesoriere del direttivo: “La collaborazione col comitato Ragnola è iniziata tre anni fa, questa manifestazione è ormai un fiore all’occhiello ed è un onore poter partecipare alla sua realizzazione, apponendoci il nostro logo. È un elevato momento di sport in cui si realizzano tutti i valori dello stesso in un contesto di grande aggregazione.”

Ha proseguito poi il tesoriere: “Come associazione siamo in un trend positivo, ma dobbiamo continuare a spingere il nostro marchio, pur avendo già ottimi risultati, sulle reti nazionali c’è infatti sempre carenza di sangue, non si può abbassare la guardia.”

Per il Sindaco Pasqualino Piunti “questo evento è una vera e propria tradizione, sono 31 anni dalla prima Ragnoliade, ma anche 50 da quando è stata posta la prima pietra della parrocchia; Ragnola è un quartiere fondamentale perché funge da cerniera che collega il nord e il sud della città.”

Le Ragnoliadi infatti, rivolte principalmente ai bambini, circa 230, sono anche un’occasione per dare il via ad una vera e propria festa di quartiere, che sarà distribuita negli ultimi giorni della manifestazione e godrà della presenza di vari stand gastronomici.

La fiaccola delle Ragnoliadi è stata già accesa, ora spetterà ai protagonisti custodirne il fuoco.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.