PEDASO – Ha riscosso grande successo la “passeggiata ecologica e culturale” con visita al faro di Pedaso che ha previsto la  partenza dalla Contea dei Ciliegi, a cui è seguita la rievocazione Storica della Pesca con Sciabica, l’iniziativa su prenotazione sempre gratuita, è stata realizzata all’interno

delle iniziative della Festa Patronale di S. Pietro Apostolo.

L’iniziativa è stata organizzata e voluta dal Comune di Pedaso, Sindaco Vincenzo Berdini e Vice Sindaco Carlo Maria Bruti e dall’Assessore Maria Grazia D’Angelo, partner il Flag Marche Sud,

in collaborazione con la Partners in Service srl, titolare del CEA “Ambiente e Mare”, riconosciuto R. Marche.”.

La cittadinanza e i turisti hanno potuto prendere parte alla straordinaria apertura del Faro: un punto di riferimento per la città, dalla sua posizione privilegiata e suggestiva, a ridosso del mare. Il Faro di Pedaso si erge a 51 metri slm ed è alto 22 metri, dalla sua sommità si gode un panorama mozzafiato che spazia dai Monti Sibillini alla Croazia. Fu costruito nel 1877 e risulta attivo dal 1895, venne distrutto durante il secondo conflitto mondiale e ricostruito successivamente.

Presente il vicesindaco di Pedaso Carlo Maria Bruti che ha sottolineato l’importanza dello storico Faro, realizzato nel 1887 e simbolo della cittadinanza e l’economia pedasina legata da sempre alla piccola pesca.

L’Assessore Maria Grazia D’Angelo con delega alle Politiche Sociali, Sanità, Servizi Scolastici, Pari Opportunità e Rapporti con le Associazioni ha evidenziato l’importanza dell’iniziativa: Siamo felici di aver organizzato gli Itinerari Ecologici e Culturali con visita al Faro di Pedaso, per promuovere e far conoscere le bellezze del nostro territorio e raccontare ai più giovani la storia del loro paese e dei loro antenati”.

Barbara Zambuchini – Biologa Nutrizionista, Responsabile Partners in Service srls titolare del CEA “Ambiente e Mare” R. Marche ha sottolineato come: “L’apertura straordinaria del Faro sia stata un’opportunità per la cittadinanza e i turisti, e un’occasione per valorizzare la cultura territoriale, legata a doppio filo con il Mare”.

Per la straordinaria apertura del Faro si ringraziano la Marina Militare – Difesa – Mari Fari Venezia, e in particolare il Comandante Daniele Verdi e il Farista Dario Calisti, nonché il Ministero delle Infrasttrutture e dei Trasporti – Ufficio Circondariale di Porto San Giorgio nella persona del Comandante Ciro Petrunelli.

Le iniziative sono state divulgate anche sul sito del Comune di Pedaso  www.comunedipedaso.it/

Si ringraziano per la collaborazione anche l’Associazione Accademia della Cultura e del Turismo sostenibile, l’Associazioni della Pesca quali il Co.Ge.Pa. (Consorzio di Indirizzo, Coordinamento e Gestione tra Imprese della Piccola Pesca Artigiana), la Piccola Pesca di Pedaso e Mitilpesca Soc. Cooperativa e O.P. Abruzzo Pesca.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.