SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 23 giugno, a partire dalle 9, all’Auditorium comunale di San Benedetto del Tronto, si svolgerà il seminario provinciale sul tema “L’alimentazione dalla nascita ai sei anni”.

Sarà un incontro in-formativo rivolto alle famiglie con bimbi in fascia d’età 0-6 e agli operatori e insegnanti di nidi, sezioni primavera, nidi domiciliari, sezioni primavera e scuole dell’infanzia pubbliche e paritarie finalizzato ad approfondire il tema di un’adeguata alimentazione, condizione essenziale per una sana ed equilibrata crescita dei bambini, nella consapevolezza che, nutrendo il corpo, si nutre anche la mente con tutte le implicazioni emotive che ne derivano.

Dopo i saluti delle autorità, sono previsti interventi di specialisti che concorreranno ad approfondire il tema e poi saranno a disposizione del pubblico per rispondere ad eventuali domande.

“Si tratta del primo di un ciclo di seminari intitolato “Istituzioni ed Enti in rete per il benessere dell’infanzia” – spiega l’assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni – organizzato dal coordinamento pedagogico territoriale provinciale, dai quattro Ambiti Territoriali Sociali della provincia di Ascoli Piceno, dall’Asur – Area vasta 5, dalla cooperativa Cooss Marche e dallo stesso Comune di San Benedetto del Tronto che ha lo scopo di organizzare un lavoro di rete in ambito provinciale destinato alla popolazione infantile di età compresa tra 0 e 6 anni che dia attuazione alla riforma del settore prevista dal D.Lgs. n. 65 del 2017. Il Comune di San Benedetto del Tronto ha fortemente appoggiato questo seminario per l’indubbia portata educativa – formativa che riveste in un’ottica di prevenzione, vista l’importanza che assume l’alimentazione nella crescita”.

La partecipazione è gratuita, non richiede l’iscrizione ed è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione. Per informazioni è possibile rivolgersi al numero 0735-794576 o all’indirizzo e-mail tancredir@comunesbt.it del Comune di San Benedetto del Tronto – Settore Politiche Sociali, Welfare del Cittadino e Sviluppo Strategico.

Si ricorda che l’attestato di partecipazione concorrerà alla richiesta di accreditamento del servizio in cui l’interessato opera. Il requisito dell’accreditamento (rilasciato dal Comune previo parere tecnico della Commissione tecnica dell’Ambito di riferimento) è condizione indispensabile per servizi educativi 0 – 3 anni sia per accedere ai finanziamenti pubblici sia per far ricevere alle famiglie i voucher assegnati dalla regione Marche.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.