Di Benedetta Del Prete e Valentina Riad

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella mattina di mercoledì 20 giugno si è tenuta la conferenza stampa sulle iniziative del “Weekend Nazionale a km zero” in occasione del riconoscimento della Bandiera Verde a San Benedetto nel corso del IV Convegno nazionale delle Bandiere Verdi, presieduto dal professor Italo Farnetani.

“Si tratta di una questione non solo ambientale, bensì organizzativa-strutturale, di attenzione alle famiglie e ai bambini” esordisce l’assessore all’ambiente Andrea Traini.

La parola poi passa al pediatra Farnetani, il quale identifica la nostra Riviera come un laboratorio culturale e scientifico di grande eleganza e pulizia. Come afferma il dottore, al Convegno si deve inoltre un’accurata analisi circa le presenze giornaliere dei bambini al mare nei tre mesi estivi, con maggiore concentrazione ad agosto: San Benedetto ne conta 500 mila.

La nostra città è stata tra le prime dieci località a fregiarsi della Bandiera Verde: tra i motivi vi è la possibilità di accedere ai servizi sanitari agevolmente. La prima indicazione che ha portato anche quest’anno San Benedetto al conseguimento di questo titolo è il “Risotto Bandiera Verde”.

La ricetta, ideata dallo chef Luigi Damiani e illustrata dal ristoratore Sigismondo Gaetani, entrambi della Degusteria Del Gigante, unisce il risotto al pesto alla genovese alle alici, sapori graditi ai bambini con alti valori nutrizionali. La seconda indicazione riguarda l’animazione serale, volta a incrementare la vita notturna: il professore, infatti, esorta le famiglie a trascorrere momenti di svago con i propri figli fino alla mezzanotte.

La promozione del nuoto come sicurezza in mare rappresenta l’ultimo punto: i bambini devono imparare a nuotare sin dalla tenera età così da fortificare il legame con l’acqua, essenziale per sconfiggere la paura di quest’ultima. Poiché è necessario del personale specializzato, il Comune offre per questi mesi estivi dei corsi di nuoto gratuiti, organizzati dal Presidente dell’Associazione Sport Up, Giorgio Bruglia, e che avranno luogo dalle ore 10 alle ore 12, negli chalet che vanno dal Camiscioni all’Iguana.

Dopodiché si sono susseguiti gli interventi del Consigliere Regionale Fabio Urbinati e del rappresentante dell’Associazione Albergatori Andrea Perugini, i quali hanno ribadito la necessità di potenziare il turismo famigliare, già presente nella Riviera da anni.

Infine il responsabile marketing dell’Associazione Albergatori, Giulio Brandimarti, ha illustrato le attività del “Weekend Nazionale a km zero”, sotto la supervisione tecnico-scientifica di Farnetani: le serate di venerdì 22 giugno e di sabato 23  saranno dedicata ad animazioni per i bambini presso la rotonda di Porto d’Ascoli a partire dalle ore 21.30, domenica 24 giugno si terrà, in collaborazione con l’Associazione CiquiBum, la sfilata “Sirena de Flores” che dalla rotonda di Porto d’Ascoli arriva allo Chalet Oltremare, dove si potrà assistere all’alzabandiera alle ore 10.30 di venerdì 22 giugno.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.