SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Parte domani, il 21 giugno, la stagione delle giostre con il tradizionale Luna Park che prenderà posto(lo ha già preso per la verità), come negli ultimi anni in Viale dello Sport. Negli scorsi mesi, però attorno alla questione c’è stata una piccola “querelle”. L’amministrazione, che redige uno speciale elenco di aree pubbliche idonee a ospitare i cosiddetti “spettacoli viaggianti” inserì anche la Piazza Rossa del quartiere Agraria, sollevando qualche polemica fra i residenti.

Oggi il consigliere Carmine Chiodi spiega il perché di quell’atto. “Qualche mese fa non avevamo ancora la disponibilità dell’area classica di Viale Dello Sport (che è arrivata agli inizi di giugno) che è privata e quindi inserimmo la location alternativa dell’Agraria”.

Superata qualche piccola polemica, dunque, l’estate del Luna Park è pronta a partire. Domani la commissione di vigilanza (che qualche problema lo sollevo per le giostre del centro nel periodo di Pasqua n.d.r.) si riunirà domani mentre il referente dei giostrai, Alfredo Corvini, fa sapere come le spettanze da versare all’Amministrazione per la stagione 2018 sono già state liquidate tutte in anticipo. E si comincia con una serie di offerte. Per domani, giorno dell’inaugurazione, dalle 21 alle 22 le giostre non si pagano mentre per tuta l’estate i giovedì e le domeniche farsi un giro su tutte le attrazioni costerà solo un euro.

Per quello che l’amministrazione definisce “l’anno zero” delle giostre c’è anche tutta un’altra serie di agevolazioni. I disabili non pagheranno mentre uno speciale sconto del 50% sarà riservato ai ragazzi dei centri estivi. Inoltre verranno stampati 20 biglietti prendi 3 paghi 2 ovvero tre “giri” di giostra al prezzo di due.

“Il Luna Park è una tradizione vecchia di 50 anni a San Benedetto” commenta l’assessore Filippo Olivieri “ed è una tradizione che vogliamo mantenere visto che si tratta di un divertimento pure e sano che può far evadere i ragazzini di oggi dai soliti videogames e internet.”


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.