SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In merito ai disservizi occorsi negli ultimi cinque giorni nella zona centrale della città di San Benedetto, piazza Matteotti, viale Secondo Moretti e vie limitrofe, il Comune fornisce alcuni chiarimenti sulla situazione.

“L’impianto di illuminazione a servizio di quell’area consta di circa trecento punti luce, forse il più grande in città, distribuiti su sei linee alcune aeree altre interrate con tratti risalenti agli anni Ottanta – si legge in una nota – Improvvisamente, la settimana scorsa, a seguito di un guasto, è entrato in funzione il meccanismo cosiddetto “salvavita” che, se da una parte ha causato lo spegnimento di tutti e trecento i punti luce con un conseguente disagio, dall’altra ha consentito di scongiurare un pericolo di dispersione elettrica potenzialmente pericoloso”.

Il Comune aggiunge: “I manutentori sono comunque intervenuti sul posto entro mezz’ora circa dalla segnalazione del problema e hanno riarmato l’interruttore non riscontrando in quel frangente ulteriori problemi. Immediatamente gli uffici comunali hanno sollecitato CPL Concordia a dare la massima priorità alla risoluzione del guasto, guasto che però non è di semplice e rapida individuazione proprio per la sua natura casuale e transitoria – si legge nel comunicato –  Negli ultimi giorni i tecnici hanno lavorato alacremente sull’impianto in questione andando a rinnovare gli allacci più obsoleti e tenendolo acceso anche di giorno. Le attività sembravano aver condotto alla soluzione ma, giusto ieri sera, il problema si è ripresentato”.

“A questo punto, stante la natura transitoria del guasto, i tecnici hanno programmato fin da stamattina, 7 giugno, di operare su un ulteriore sezionamento – affermano dal Comune –  degli impianti così da procedere all’analisi su segmenti più piccoli ottenendo così il risultato di non oscurare completamente l’area nel caso in cui si ripresentasse il problema. I lavori si protrarranno comunque per alcuni giorni”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.