PEDASO – Negli ultimi giorni la Guardia Costiera di Porto San Giorgio è stata impegnata su più fronti nella repressione di condotte illecite legate alla pesca professionale ed alla tutela della navigazione e della balneazione.

Sono stati, infatti, sanzionati per un ammontare complessivo di 8 mila euro anche altri due soggetti dei quali uno era intento a salpare degli attrezzi da pesca professionale nella zona riservata alla balneazione nelle acque del Comune di Pedaso e l’altro era intento a catturare mitili dai pali di una piattaforma per l’estrazione di greggio nelle acque del Comune di Porto Sant’Elpidio, fattispecie quest’ultima che ha comportato anche il sequestro di 48 chili di mitili, ovvero cozze.

ll Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio, Tenente di Vascello Ciro Petrunelli sottolinea che “Con l’approssimarsi della stagione estiva i controlli della Guardia Costiera saranno sempre più mirati alla tutela ed alla sicurezza dei bagnanti e comportamenti illeciti come quelli appena accertati non saranno tollerati, anche a tutela dei pescatori professionali che esercitano l’attività nel rispetto delle norme di settore.”


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.