TERAMO – Riaperta questa mattina, 5 giugno, la provinciale 42: il 6 marzo scorso una frana con massi ciclopici aveva invaso l’intera carreggiata e sono state necessarie operazioni di disgaggio sul versante prima di liberare la strada.

La provinciale è riaperta in ambedue i sensi ma i lavori di messa in sicurezza sono ancora in corso e sono al termine di questi si procederà alla sistemazione del tappetino d’asfalto. La strada, nel territorio del Comune di Montorio, collega le frazioni di Villa Vallucci e Santa Lucia: i lavori sono stati finanziati dalla Regione Abruzzo e in parte anche dalla Provincia di Teramo.

Intanto, il 6 giugno a Roma, tavolo di confronto fra Anas e soggetti attuatori delle opere ( e fra questi la Provincia) per il 4° piano stralcio Anas “interventi di ripristino delle strade danneggiate dal sisma”.

Per la Provincia di Teramo è previsto un finanziamento complessivo per 6 milioni e 243 mila euro; naturalmente i progetti riguardano solo i tratti danneggiati dagli eventi calamitosi che si sono susseguiti dal 2016. Una volta firmata la convenzione con l’Anas si potrà procedere alla progettazione e in seguito alle gare.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 116 volte, 1 oggi)