ALBA ADRIATICA – Allacci e scarichi abusivi sono stati scoperti in Val Vibrata grazie a controlli serrati, messi in atto dai carabinieri forestali di Teramo in collaborazione con l’ufficio circondariale marittimo di Giulianova e la Ruzzo Ruzzo Reti Spa. Le operazioni hanno permesso di portare avanti una significativa azione di contrasto agli scarichi e agli allacci abusivi. L’iniziativa negli ultimi tre anni ha interessato in particolare il fiume Vibrata e i comuni di Alba Adriatica e Martinsicuro. Solo nel comune di Alba Adriatica sono state individuati circa 10 allacci irregolari che causavano l’immissione dei reflui fognari direttamente nei canali di raccolta delle acque meteoriche che, a loro volta, li veicolavano direttamente verso il torrente Vibrata e quindi al mare. Ruzzo Reti ha quindi emesso apposite diffide e il Comune di Alba ha provveduto a sospendere le agibilità dei rispettivi fabbricati. Procedura analoga è stata attuata nel Comune di Martinsicuro.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.