ACQUAVIVA PICENA – Acquaviva Futura all’attacco per l’incuria attorno ai moduli scolastici della cittadina picena. Il gruppo d’opposizione a Pierpaolo Rosetti denuncia lo stato “fra abbandono, erba alta e incuria che favoriscono il proliferare di bisce e ratti” della zona attorno al polo scolastico. “Sembra un punto raccolta rifiuti più che una scuola”.

“Nella scorse settimane alcuni genitori hanno segnalato la presenza di topi” continuano da Acquaviva Futura e allegano anche una serie di foto. Nel mirino, appunto, il sindaco Rosetti, reo per l’opposizione di non aver fatto nulla per 40 giorni. “Il 14 aprile infatti annunciò su facebook (guarda lo screen) che avrebbe pulito l’area attorno ai moduli” tuonano ancora i consiglieri.

 

 

“Non possiamo permettere che i nostri figli si abituino a tutto questo, dopo un anno passato nei container e fra il degrado” continuano. E ci mettono il carico: “Quell’area non è sicura per le frane, non è garantita la sicurezza per via dell’assetto idrogeologico. E pensare che ci vogliono fare pure la nuova scuola”.

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 192 volte)