SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è conclusa la “due giorni” di celebrazione delle Giornate Mondiali Onu degli Oceani e dei Lavoratori Marittimi, organizzata dalla Omnibus Omnes Onlus con patrocinio ONU, che ha coinvolto diverse realtà della Riviera delle Palme. Come da programma, il 28 maggio si sono svolti  presso la sede Unicam di San Benedetto del Tronto, dopo il saluto delle Autorità e della Capitaneria di Porto, la premiazione dei vincitori del concorso di disegno Viviamo il mare della Omnibus, sotto la insegna del “World’s Ocean Day”, riservato alle terze elementari di San Benedetto, Grottammare, Cupra Marittima e Martinsicuro. Vincitore assoluto Alessandro Felicioni della III A della Scuola Primaria Ragnola A seguire l’interessantissimo convegno organizzato dal Master in Management Aree e Risorse Acquatiche Costiere dell’UNICAM, diretto dal Prof. Alberto Felici,  sullo sviluppo sostenibile del “sistema mare”.

La mattina del 29 maggio, alla Scuola Primaria Moretti di San Benedetto le V elementari hanno accolto il referente ONU Unric Italia Dott. Fabio Graziosi, alla presenza della dirigente Dott.ssa Giuseppina Carosi, con un bellissimo coro diretto dalla Prof.ssa Aurora Martoni. Ha affermato il Dott. Graziosi: “In questa esibizione c’è stata grande emozione e senso di fratellanza tra i popoli: lo spirito vero della Organizzazione delle Nazioni Unite “. Infatti, dopo aver cantato l’Inno di Mameli, i bambini si sono esibiti, in lingua originale, nell’ inno nazionale russo, nel pezzo “Luna bandolera” in spagnolo e per finire nella canzone “Il Mago” di Mudimbi. Alla Scuola Moretti è stata consegnata la Borsa di Studio Omnibus per figli di Lavoratori Marittimi a  Seynabou Mbengue. Per finire, incontro con la scuola media “Leopardi” di Grottammare, dove è intervenuto il sindaco Piergallini che ha sottolineato la importanza dello sviluppo sostenibile collegato alla qualità di vita e al turismo di Grottammare. Alla presenza delle insegnanti tra cui la curatrice dell’evento, Teresita Eusebi,  si sono dibattuti i temi di sviluppo sostenibile ONU e i ragazzi sono intervenuti con domande e curiosità molto attinenti e competenti.

Dice Raffaella Milandri, Presidente della Omnibus: “Al termine ho voluto chiedere ai ragazzi cosa vogliono fare da grandi: tanti hanno idee molto precise, e i piedi piantati per terra. Grazie a queste giornate ONU e agli incontri con ragazzi di tutte le età, si è raccolta una visione di insieme delle nostre zone: una ottima gioventù e insegnanti scrupolosi e preparati. Possiamo esserne tutti fieri”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.