COSENZA- Tutto pronto al San Vito di Cosenza per la sfida fra i padroni di casa e la Samb, gara valida per l’andata dei quarti di finale dei playoff. Ci si gioca una chance per un posto in B questa sera, serie che manca a San Benedetto da quasi trent’anni, dalla stagione 1988-89, anno anche dell’ultima sfida in cadetteria fra le due squadre (La Samb perse uno a zero in Calabria in quella stagione). La B, invece in cima al Colle Pancrazio non si vede dalla stagione 2002-2003, dai tempi di Lentini, Tedesco, Morrone e prima della radiazione dai campionati professionistici. Curiosamente nell’ultimo anno di seconda serie del Cosenza giocava anche Davide Tedoldi, due anni alla Samb fra il 2004 e il 2006.

Moriero non rinuncia all’assetto vincente della gara in casa contro il Piacenza e ripropone il 3-5-1-1 che ha destato ottime impressioni al Riviera, anche se deve stare attento ai sei diffidati: Perina, Patti, Miceli, Gelonese, Bellomo e Miracoli. Braglia risponde con lo stesso modulo: Okereke-Tutino davanti, Corsi e D’Orazio sugli esterni con il trio Mungo-Bruccini-Palmiero in mezzo. Dietro Camigliano sostituisce Pascali, completano la difesa Dermaku e Idda.

Il clima allo stadio calabrese, che fa registrare il record stagionale di presenze stasera, è incandescente. 10mila i biglietti venduti. Semi odissea invece per i 180 sambenedettesi che hanno dovuto fronteggiare un guasto all’autobus e stanno entrando allo stadio col contagocce, giusto in tempo per il fischio d’inizio.

Formazioni

Cosenza (3-5-2): Saracco, Idda(45′ st Pascali), Dermaku, Camigliano , Corsi, Bruccini, Mungo(26′ st Calamai), Palmiero, D’Orazio, Tutino, Okereke(26′ st Baclet). All.: Piero Braglia

Samb (3-5-1-1): Perina, Conson, Miceli, Patti, Rapisarda, Marchi, Bove(33′ Tomi), Gelonese, Valente, Bellomo(27′ st Di Massimo), Miracoli(43′ st Stanco). All.: Francesco Moriero

Arbitro: Ivan Robilotta di Sala Consilina coadiuvato dagli assistenti Giuliano Parrella di Battipaglia e Giuseppe Mansi di Nocera Inferiore. Quarto uomo il signor Andrea Zingarelli di Siena.

Note: 10156 spettatori per in incasso di oltre 100mila euro. 177 i tifosi della Samb

Marcatori: 22′ pt Bruccini (C), 16′ st Marchi (S), 42′ st Baclet (C)

Ammoniti: Valente e  Conson (S), Baclet (C)

Espulsi:

Angoli: 5-6

 

DIRETTA

Primo Tempo

1′ Spettacolare coreografia a inizio partita da parte della tribuna cosentina, simile a quanto mostrato da quella Sambneedettese in Tribuna Est in occasione della gara di Piacenza. VIDEO

1′ Mungo prova subito una percussione e il tiro da 30 metri, deviato dalla difesa della Samb che recupera.

5′ Percussione di Marchi che cede in mezzo per Bellomo, il centrocampista carica il sinistro e spara da lontano fuori di poco!!!!

11′ Okereke porta a spasso Conson sul vertice sinistro dell’area, poi grande imbucata per Tutino che mette pericolosamente in mezzo. Salva Rapisarda in angolo!

16′ Rapisarda prova a ripartire ma viene abbattuto da D’Orazio, fallo ma nessun cartellino. Il numero 14 rimane a terra.

19′ Entrata a gamba alta di Marchi su Palmiero, i tifosi e la squadra di casa chiedono il giallo ma Robilotta grazia il 20 rossoblu.

20′ Miracoli pilota palla e serve a Rapisarda che temporeggia sulla fascia e poi va al cross, ribattuto in angolo. Primo corner per la Samb che porta i saltatori in area. Bel cross di Bellomo ma allontana la difesa.

22′ COSENZA IN VANTAGGIO. Dagli sviluppi di una rimessa dalla fascia destra la palla finisce al limite dell’area dove Bruccini stoppa e calcia di controbalzo sul palo più lontano dove Perina non può arrivare: 1-0.

24′ Nonostante la pressione dell’ambiente, tradotta in campo dai rossoblu di casa, la squadra di Moriero era sembrata abbastanza equilibrata finora in campo, con un 3-5-2 “puro” e messo discretamente sul terreno del San Vito, con Bellomo in linea con Miracoli. Il gol non ci voleva.

31′ Mungo trova un corridoio sulla sinistra in cui infilarsi e mette un pallone in mezzo molto forte, salva Marchi in scivolata concedendo il secondo angolo.

32′ Sul corner altra imbucata sulla sinistra dei cosentini e cross, stavolta provvidenziale la deviazione di Conson.

35′ Respinta corta della difesa ospite, Mungo va al tiro da fuori area: deviato in angolo, il terzo per il Consenza.

36′ Marchi e Bellomo dialogano vicino la fondo, poi il numero 9 prova lo slalom in area e guadagna un angolo. Spreca tutto però Valente con una giocata corta dalla bandierina, su cui non arriva Rapisarda.

38′ Bell’azione di Valente che si inventa un rapito rientro sul destro con cross a cercare la testa di Marchi che ci arriva ma trova l’ostacolo di Dermaku, la fa sua Saracco.

42′ Intanto dagli spalti del San Vito si alza un coro per Luca Fanesi.

45′ Saranno due i minuti di recupero per questa prima frazione.

45′ Finisce qui, Samb sotto di un gol dopo un tempo di gioco. Decide finora il gol di Bruccini che ha pescato un jolly da fuori area al 22′.

 

Secondo Tempo

2′ Bellomo si guadagna un prezioso calcio di punizione dal vertice destro dell’area cosentina. Bove e Bellomo sulla palla, parte l’ex Alessandria che va in mezzo: la difesa di casa allontana di testa.

5′ Sesto angolo per la Samb che va dentro a cercare la testa di Gelonese che lamenta una scorrettezza di un difensore che lo ha abbracciato e portato a terra davanti alla porta. Niente rigore.

8′ Rapisarda lanciato in campo aperto a tu per tu con Saracco, tiro e parata ma il segnalinee aveva alzato la bandierina.

16′ GOOOOOOL DELLA SAMB! Miracoli riceve sul vertice sinistro e imbuca Bellomo che fa uno slalom speciale, palla dietro dove arriva Marchi che piazza l’1 a 1!!!!

18′ Si è acceso Bellomo. Il numero 9, che nel primo tempo era un po’ sembrato fuori dal vivo del gioco (spesso in linea con Miracoli senza fare lavoro di cucitura) ha infiammato la partita con una gran giocata in area. Vestito da Alberto Tomba ha seminato il panico e messo dietro un pallone intelligentissimo per Marchi.

26′ Le contromisure di Braglia. Entrano Matteo Calamai e il francese Baclet. Lasciano il loro posto in campo Okereke e Mungo.

27′ Entra Bellomo per Di Massimo invece nella Samb.

30′ D’Orazio lasciato libero sulla sinistra può stoppare e crossare sul secondo palo dove per fortuna sia Baclet che Corsi sono in ritardo.

31′ Punizione pericolosa per il Cosenza dalla trequarti, Gelonese esagera nel contrasto. Adesso la può mettere in mezzo Corsi.

32′ Alto cross Cosenza, stavolta dalla destra. Corsi per Baclet che va di testa ma non trova la porta.

33′ Entra Giovanni Tomi nei rossoblu: fuori Bove. Vediamo come si sistema Moriero.

33′ Il terzino napoletano va a fare la mezz’ala sinistra, con Gelonese che si mette ad agire da play.

34′ Dagli sviluppi del 4° angolo per i calabresi Idda, salito in area a saltare, va di sponda per Baclet che si era infilato in contro-movimento rispetto alla salita della difesa rossoblu ma il francese non aggancia: palla sul fondo.

38′ Baclet prende il tempo a Conson e scappa sulla sinistra, bella palla in mezzo per Tutino che però va con un improbabile esterno destro che si perde sul fondo.

39′ Altra azione sulla destra del Cosenza che penetra in area ancora con Tutino, Marchi fortunatamente riesce a mettere in angolo. Il quinto per i rossoblu calabresi.

42′ COSENZA SUL 2 A 1. Sesto angolo per il Cosenza, palla in mezzo dove Tutino si avvita, palla respinta ma che torna buona per Baclet che col sinistro si coordina e batte Perina sul secondo palo, Cosenza ancora avanti. Forse una deviazione di Conson a mettere fuori causa il portiere rossoblu.

43′ Adesso dentro Stanco nella Samb, gli lascia il posto Miracoli.

45′ 4 minuti di recupero segnalati mentre Tutino si invola in uno contro uno arriva al limite e calci: fuori di pochissimo. Cosenza vicino al 3 a 1.

45′ + 4 Stanco entra in area dal versante sinistro e cade, per l’arbitro non c’è nulla.

45′ + 4 Finisce qui, il Cosenza la vince all’87’ col gol del subentrato Baclet. Adesso serve un’altra notte magica al Riviera.

VIDEO. Dopo il triplice fischio i calciatori del COsenza si vanno a prendere il lungo abbraccio della loro curva.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.